Tradizionale, gourmet o vegano: 5 idee per il menu di Natale

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Ogni anno la stessa domanda: come stupiamo i nostri ospiti a Natale? Se esitate ancora se proporre carne o pesce, o volete presentare un dessert da urlo, questi suggerimenti famelici, dovrebbero aiutarvi. Soprattutto per evitare il pericolo peggiore: servire piatti senza alcun legame tra loro. A Natale il successo è assicurato se sapete costruire un menu perfetto, senza cadute di gusto. Come diceva Anthelme Brillat-Savarin: “Dimmi cosa mangi, ti dirò chi sei“. E dunque ad ognuno il suo menu. Tradizionale, originale o vegano: 5 idee per Natale. Una proposta per ognuna delle 5 dita della mano!

Tradizionale, gourmet o vegano

Il Natale tradizionale

Nato prima il panettone o il pandoro
Il panettone è il dolce natalizio italiano più conosciuto. Su Famelici trovate la ricetta di Nicolò Moschella

L’Italia è ricca di piatti natalizi. Insalata di polpo e patate, crostini di fegato,  peperoni ripieni al forno per antipasto, i tortelli di zucca, il baccalà e per concludere il panettone. Piatti che mettono d’accordo tutti e che fanno riporre le armi persino alle suocere! Un menu tradizionale famelico tradizionale ma con qualche colpo di testa?

 

 

 

E se vuoi una proposta regionale? Ti suggeriamo un menu sardo…anzi gallurese

Tradizionale, gourmet o vegano. Cestino natalizio gallurese

Un’idea golosa, soprattutto se hai ricevuto in dono un cesto natalizio, come quello proposto da Daniele Giannoni, titolare dell’Enoteca La Bottega di Santa Teresa Gallura. Un cesto che può essere spedito in tutta Italia!

  • Formaggi sardi, salsiccia, carciofini sott’olio e salame
  • Zuppa gallurese
  • Ravioli alla gallurese
  • Spaghetti alla bottarga
  • Agnello alla gallurese
  • Il Pan’e Saba, ovvero il Pane di Sapa
  • Papassini chiamati anche pabassinos

Il Natale gourmet

Il giorno che meglio si addice a un pranzo o a una cena gourmet è il Natale. Caviale, tartufo, champagne, ostriche, un pasto degno di un re, radicalmente diverso da quello che imbandisce le nostre tavole durante l’anno. Una proposta di menu?

  • Ostriche
  • Crackers ai semi di papavero con cream cheese alla vodka e caviale Beluga
  • Tartare di vitello con caviale
  • Tortelli con i porcini
  • Pasta fresca all’uovo con tartufo nero e pinoli
  • Arrosto al tartufo
  • Capesante caramellate con zucca
  • Mont Blanc

Il Natale da…fuori di testa

Natale da chef 4 ricette per il menu della vigilia
Filetto di sella d’agnello gallese IGP con ratatouille firmato Luigi Taglienti

Foie gras, arrosti, polli ripieni, panettoni e massima audacia tronchetti di Natale. Chi di voi ha sgarrato da piatti sempre uguali per Natali mai sorprendenti? Mai un menu che conoscesse una ventata di novità. E se quest’anno osassimo? La mamma o la zia avranno un attacco di panico quando vedranno sulla tavola le vostre proposte natalizie? Pazienza…una volta tanto il Natale non sarà sempre uguale a se stesso. E allora esageriamo?

Il Natale 100% vegano

vellutata di zuccaI vegani sono in aumento ed è possibile organizzare un menu vegano anche per Natale. Inutile chiedere a chi ha fatto la scelta vegana perchè l’ha fatto, se non rimpiange le salsicce, meglio organizzare un menu 100% vegano. Chi già teme un pranzo o una cena triste, da mettersi le mani nei capelli, si ricreda. Esistono piatti di verdure, persino il sushi green, che sono una delizia per i palati più esigenti.Ci si può divertire anche con le verdure! Non ci credete? Leggete una proposta che almeno per una giornata vi farà sentire vegan friendly!

Vellutata di zucca

  • Insalata con melograno
  • Polpette di quinoa
  • Arrosto di setan con verdure
  • Macedonia di frutta fresca e secca

Il Natale cosmopolita

Ricordiamoci che il Natale si festeggia in molti paesi, oltre che in Italia. E allora perchè non farci tentare da qualche proposta straniera? Cibo è cultura e contaminazione!

  • L’indiano Biryani, di pollo o di agnello, di maiale o di pesce,  con il suo mix di riso, carne o pesce (ma anche verdure per i vegetariani), insaporito con le spezie.
  • L’etiope Doro Wat. uno stufato di pollo piccante con pomodoro, cipolle e spezie.
  • Il tedesco Martinsgans, un arrosto d’oca ripieno di castagne, mele e cipolle, accompagnata da cavolo rosso e i Klöße, ovvero gnocchi di patate.
  • La slovena Putizza o Potica, una pasta lievitata stesa e con un  ripieno di frutta secca, successivamente arrotolata e messa a cuocere in uno stampo.

Potrebbe interessarti anche:


Il Natale quando arriva, arriva ed è subito panettone!

Lo aspettiamo tutto l'anno, tanto quanto il giorno di Natale. Il panettone è fonte di gioia, ci riempie di felicità. Pochi resistono e così lo si mangia inevitabilmente prima della sera del 24 dicembre. Sia bambini che adulti lo divorano famelicamente. Il preferito? Dal più classico al più stravagante. Una sfida quasi invincibile è quella di farlo a casa. Ve...Il Natale quando arriva, arriva ed è subito panettone! ultima modifica: 2019-11-27T17:06:33+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Nato prima il panettone o il pandoro?

Nessun dubbio: il panettone. Il pane d’oro, poi chiamato pandoro, è nato nel 1884 a Verona. Il primo a proporlo sulle nostre tavole fu Domenico Melegatti, che depositò il brevetto al Ministero dell’Agricoltura e...Nato prima il panettone o il pandoro? ultima modifica: 2019-11-28T23:24:58+00:00 da Monica Viani

Tradizionale, gourmet o vegano: 5 idee per il menu di Natale ultima modifica: 2019-12-06T23:49:30+00:00 da Redazione Famelici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *