25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne, oltre l’indignazione cosa desideriamo?

25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne: molestie, violenze, registi, attori, politici...la solita confusione, oltre all'insopportabile moralismo virtuale, che di certo non aiuta ad affrontare con serietà...25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne, oltre l’indignazione cosa desideriamo? ultima modifica: 2017-11-19T20:06:00+00:00 da Monica Viani

25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne: molestie, violenze, registi, attori, politici...la solita confusione, oltre all'insopportabile moralismo virtuale, che di certo non aiuta ad affrontare con serietà un problema che va al di là del genere: il...25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne, oltre l’indignazione cosa desideriamo? ultima modifica: 2017-11-19T20:06:00+00:00 da Monica Viani

25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne: molestie, violenze, registi, attori, politici...la solita confusione, oltre all'insopportabile moralismo virtuale, che di certo non aiuta ad affrontare con serietà un problema che va al di là del genere: il potere e la sua conquista. Riflettere, discutere, cercare di capire costa fatica. Meglio le generalizzazioni, gli schieramenti precostituiti che portano...25 novembre giornata mondiale contro la violenza sulle donne, oltre l’indignazione cosa desideriamo? ultima modifica: 2017-11-19T20:06:00+00:00 da Monica Viani

Antonia Pozzi: fame di vita, fame di ascolto

Un giorno Padre David Maria Turoldo si augurava che in futuro ogni Abbazia potesse avere il proprio Poeta e noi siamo fortunate doppiamente, non solo perché conosciamo più di un poeta ma anche perché frequentiamo qualche Monaco sensibile al linguaggio poetico. In questa giornata, dedicata a portare l’attenzione dell’opinione pubblica sulle violenze di genere che continuano a perpetrarsi nel...Antonia Pozzi: fame di vita, fame di ascolto ultima modifica: 2017-11-21T17:31:17+00:00 da Redazione Famelici

Flash News

Ricette invernali: foresta nera

Famelici vi propone la prima ricetta invernale: la foresta nera. La ricetta è di un maestro della pasticceria: Ernst Knam. Foresta nera Ingredienti (stampo da 24 cm) Per il pan di spagna al cacao 200 g Uova intere 150 g...Ricette invernali: foresta nera ultima modifica: 2017-11-24T17:57:39+00:00 da Monica Viani

Ricette di Natale: i LebKucken, i biscottini speziati

Lebkucken, i biscottini speziati, di origine tedesca, sono  dolcetti natalizi, spesso scambiati come dono con gli amici. Il nome deriva dal latino libium: focaccia schiacciata. Sarebbero stati fatti intorno all'anno 1000 per la prima...Ricette di Natale: i LebKucken, i biscottini speziati ultima modifica: 2017-11-23T13:07:26+00:00 da Monica Viani

Le avvelenatrici: quando il cibo diventa arma per rivendicare la propria identità

Cibo e cultura procedono di pari passo. Fin dai tempi più remoti la figura delle avvelenatrici ha affascinato scrittori e lettori. Vittime o carnefici? Donne temute, spesso protagoniste di romanzi, film e serie TV di successo, usano il veleno per rivendicare la propria identità e il proprio ruolo nella società. Chi non conosce Lucrezia Borgia e la sua storia?...Le avvelenatrici: quando il cibo diventa arma per rivendicare la propria identità ultima modifica: 2017-11-21T12:13:11+00:00 da Monica Viani

Fame di conoscenza VS fame di violenza

Più che dibattiti dolorosi, cerco esempi espressivi - di personaggi, opere e parole. E per concisione, e per risvegliare una fame positiva, ne ho scelti tre. Una donna offesa che ha trasformato la vendetta in arte. Un’opera (immateriale) che la racconta. Alcune parole che a scuola non ti spiegano. Perché continuo a pensare che la fame di conoscenza abbia più potere della fame di...Fame di conoscenza VS fame di violenza ultima modifica: 2017-11-22T20:03:56+00:00 da Daniela Ferrando FamFriend

Più che dibattiti dolorosi, cerco esempi espressivi - di personaggi, opere e parole. E per concisione, e per risvegliare una fame positiva, ne ho scelti tre. Una donna offesa che ha trasformato la vendetta in arte. Un’opera (immateriale) che la racconta. Alcune parole che a scuola non ti spiegano. Perché continuo a pensare che la fame di conoscenza abbia più potere della fame di...Fame di conoscenza VS fame di violenza ultima modifica: 2017-11-22T20:03:56+00:00 da Daniela Ferrando FamFriend

In nome dell’Uomo. L’arte contemporanea dice no alla violenza

Il 25 novembre ricorre la Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, l'iniziativa istituita dalle Nazioni Unite per sensibilizzare l'opinione pubblico sul tema del femminicidio e della violenza di genere. Per celebrare questa ricorrenza a Villa Guidini, nel comune di Zero Branco (TV), è stata organizzata In nome dell'Uomo, una mostra di arte contemporanea che fin dal titolo ci ricorda...In nome dell’Uomo. L’arte contemporanea dice no alla violenza ultima modifica: 2017-11-17T23:11:13+00:00 da Alessandra Cioccarelli