Cibo e cultura: 8 libri per l’estate da leggere o rileggere

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Cibo e cultura…mai dimenticare questo binomio…neppure in vacanza! Famelici vi consiglia 8 libri da leggere o rileggere.

Cibo e cultura: 8 libri per l'estate da leggere o rileggere

Lettere sulla cucina di Alexandre Dumas: romanziere, intellettuale, curioso gastronomo e cuoco. Amava viaggiare, ma soprattutto riportare le ricette. Dimorò anche a Napoli dove rimase affascinato dalla cucina napoletana. Pubblicò un libro sotto forma epistolare dove rivela i propri gusti. Gustosa la polemica sulla ricetta dei “maccheroni”. Senza timore rivela che a Napoli non li sanno cucinare…e, dunque, offre la sua ricetta. Nel racconto il romanziere ricorda alcuni viaggi intrapresi in Cucina, che uscì postumo.

A chi è consigliato: agli amanti dei viaggi enogastronomici

 

cibo e cultura: 8 libri per l'estate da leggere o rileggere

Chocolat di Joanne Harris: libro diventato celebre grazie all’omonimo film e dalla ricetta della fonduta di cioccolato. Un romanzo più complesso rispetto l’opera cinematografica, dove  il cioccolato è una scusa per parlare d’altro: stregoneria, erotismo e fanatismo religioso. Lo scontro tra Benpensanti e Golosi, tra le delizie terrestri offerte da Vianne e quelle celesti promesse da padre Reynaud, tra Carnevale e Quaresima, diventa inevitabile. Non mancano descrizioni di vere e proprie prelibatezze: dalle tazze di chocolat chaud ai tartufi al cioccolato.

A chi è consigliato: ai choco-addicted…che non possono fare a meno del cioccolato neppure a 40°C all’ombra!

Cibo e cultura: il libro Il Pranzo di Babette di Karen Blixen

Il pranzo di Babette di Karen Blixen: un racconto narrato come una fiaba. Tema centrale è il dono narrato attraverso il significato della condivisione della tavola. Il cibo sconvolge, porta a interrogarsi su rigidi valori che impediscono di conoscere la gioia e il piacere. La storia di una liberazione, dove gli appetiti del corpo e dell’animo finalmente si confondono!  Intorno a quella tavola si acquietano i tormenti,  si guarda con occhi rasserenati quello che avrebbe potuto essere e che non fu, le persone perdute e quelle mai incontrate, o soltanto sfiorate.

A chi è consigliato: a chi ama le emozioni gustose condite con l’ironia.

 

cibo e cultura: 8 libri per l'estate

Kitchen di Banana Yoshimoto: nonostante parli di morte, di solitudine e di incapacità di affrontare la vita dopo un lutto, non evoca tristezza, ma quella malinconia che tante volte nascondiamo a chi ci sta intorno perché temiamo che non ci possano comprendere. “Non c’è posto al mondo che io ami di più della cucina”, un modo per iniziare a parlare, dei propri sentimenti, a analizzare desideri e emozioni forti come i sapori della gastronomia.

A chi è consigliato: per chi crede che la famiglia si possa non solo scegliere, ma anche inventare

 

cibo e cultura: Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi

Sostiene Pereira di Antonio Tabucchi: Pereira, ovvero la Suadade, la nostalgia e la malinconia celebrata da Pessoa. Fuori dalla storia e dal presente, Pereira non leggi i giornali, si rifugia nella letteratura e dialoga con il passato fino al suo incontro con due giovani rivoluzionari. Le abitudini alimentari di Pereira? Omelette alle erbe e limonata. Nel suo viaggio verso la scoperta di un’identità capace di prendere posizione, cambierà anche alimentazione? “Forse da ora in avanti la sua vita non le sembrerà più inutile, si lasci guidare dal suo nuovo io egemone e non compensi il suo tormento con il cibo e con le limonate piene di zucchero”.

A chi è consigliato: per chi crede di non poter  girare il volto dall’altra parte, con la scusa di essere troppo insignificante per cambiare il mondo

 

cibo e cultura: proust, alla ricerca del tempo perduto

Alla ricerca del tempo perduto di Marcel Proust: il protagonista non ricorda molto della sua infanzia, ma racconta di come, dopo aver assaggiato un biscotto inzuppato nel tè mentre si trovava a Parigi, gli tornino in mente delle sensazioni di quando era piccolo.Una memoria che si impone grazie al sapore della madeleine. L’olfatto e il gusto hanno un ruolo fondamentale per la memoria e per il recupero dei ricordi. Chi non si è mai lasciato invadere dal piacere di un sapore penetrante?

A chi è consigliato: a chi ama l’analisi psicologica dei personaggi attraverso la descrizione dei loro pensieri e delle loro memorie

 

cibo e cultura. il Gattopardo di Tomasi di lampedusa

Il Gattopardo di Giuseppe Tomasi di Lampedusa : il cibo si impone con la sua carica simbolica. Un esempio? Il «torreggiante timballo di maccheroni» servito a Donnafugata la sera in cui Angelica è presentata in casa Salina, rappresenta un venticinque secoli di gastronomia siciliana. Le fragranze si mescolano, esaltano il «prezioso color camoscio» ottenuto grazie all’estratto di carne, realizzabile solo nelle nobili cucine governate dai Monzù, i cuochi che per tradizione perfezionavano la loro arte in Francia.

A chi è consigliato: per gli amanti della cucina ricca di storia…tutta da raccontare!

cibo e culturaThe little coffee shop of Kabul di Deborah Rodríguez: in una piccola caffetteria si incrociano le esistenze di sei donne  diverse ma paradossalmente uguali alla ricerca di una nuova strada da intraprendere. Una storia di amicizia, di coraggio, di solidarietà e di consapevolezza: talvolta devi accettare la perdita di un mondo per conquistarne uno nuovo. Un libro che racconta il coraggio delle donne. Il libro non è ancora tradotto, è una chicca per chi vuole ripassare la lingua inglese.

A chi è consigliato: a chi se la sente di affrontare un testo in inglese per scoprire una storia divertente di incontro Oriente e Occidente.

E anche durante le vacanze ricordatevi: cibo e cultura sono un piacere che vale la pena di vivere…fino in fondo!

Potrebbe interessarti anche:


Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira”

Trasporre in film un libro come "Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi non è facile. Lo scrittore ha uno stile essenziale, ma allo stesso tempo complesso per l'abbondanza di particolari che servono a definire la figura di...Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira” ultima modifica: 2017-04-12T13:47:08+00:00 da Monica Viani

Trasporre in film un libro come "Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi non è facile. Lo scrittore ha uno stile essenziale, ma allo stesso tempo complesso per l'abbondanza di particolari che servono a definire la figura di un personaggio che oscilla sempre tra realtà e costruzione di...Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira” ultima modifica: 2017-04-12T13:47:08+00:00 da Monica Viani

Trasporre in film un libro come "Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi non è facile. Lo scrittore ha uno stile essenziale, ma allo stesso tempo complesso per l'abbondanza di particolari che servono a definire la figura di un personaggio che oscilla sempre tra realtà e costruzione di un mondo di fantasia. É un film civile, dove si descrive il doloroso percorso che Pereira compie per acquisire la presa di coscienza politica ed...Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira” ultima modifica: 2017-04-12T13:47:08+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


6 caffè d’autore per 6 film evergreen

Amate il cinema, ma anche il caffè d’autore? E allora non perdetevi il gioco che Famelici organizza per cinefili e veri intenditori di caffè! Abbiamo scelto sei film e li abbiamo abbinati a sei referenze proposte da Caffè del Caravaggio. A voi la scelta! Colazione da Tiffany: tubino, occhiali da sole, perle e …caffè Come dimenticare la prima scena in cui un’elegantissima...6 caffè d’autore per 6 film evergreen ultima modifica: 2017-07-16T19:28:42+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Cibo e cultura: Shakespeare in kitcken

Shakespeare aveva capito molte cose. Per Famelici è il vero anticipatore della cultura pop. E proprio per questo non poteva mancare anche il suo “tocco” nella tradizione culturale gastronomica. Il suo teatro si rivolgeva a tutti, era un intrattenimento non solo per le èlite, ma anche per il popolo, svolgendo una funzione simile a quella della televisione italiana tra gli anni 50 e 60. Il grande...Cibo e cultura: Shakespeare in kitcken ultima modifica: 2016-05-25T19:15:02+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Milano Smart City: idee e start up orientate al food tech

Milano, è una Smart City che non si ferma mai nella proposizione di idee, di start up, di innovazione anche nel settore alimentazione, meglio ancora definito come food tech. L’ultimo bando si è chiuso in estate 2016. Si chiama «Startupper» e ha messo a disposizione fondi e aiuti per 21 nuovi progetti (interessante sapere che molti sono stati presentati da...Milano Smart City: idee e start up orientate al food tech ultima modifica: 2016-12-10T16:39:09+00:00 da Fabrizio Bellavista

Potrebbe interessarti anche:


Borghi moderni, borghi e cultura: due brevi storie

Borghi moderni, borghi ricchi di cultura: due brevi storie come solo l'Italia riesce ad avere Abbiamo scritto molti articoli sui borghi perché, oltre ad essere l’anno  che li celebra, rappresentano un vero serbatoio di ricchezze, tradizioni, idee: per noi di Famelici un forte legame tra le nostre due parole chiava “cibo e cultura”. Borghi italiani: quante storie particolari, moderne si intrecciano...Borghi moderni, borghi e cultura: due brevi storie ultima modifica: 2017-07-17T19:57:17+00:00 da Redazione Famelici

Potrebbe interessarti anche:


Le emozioni in viaggio…andar per borghi II° parte

Cibo e cultura, un binomio che riscopriamo spesso nei nostri viaggi. Nell'anno dei borghi, Famelici vi accompagna alla scoperta di alcuni piccoli centri, spesso più conosciuti dagli stranieri che da noi. Da Nord a Sud, se ne contano oltre 1.000. Noi abbiamo deciso di proporvene 10. Ecco la seconda puntata del nostro percorso: le emozioni in viaggio...andar per borghi. Santa Maria Maggiore...Le emozioni in viaggio…andar per borghi II° parte ultima modifica: 2017-07-09T19:33:01+00:00 da Monica Viani

Cibo e cultura: 8 libri per l’estate da leggere o rileggere ultima modifica: 2017-07-28T16:07:03+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *