2018, l’anno dell’alimentazione green. Ecco 6 ingredienti o piatti da inserire nella nostra dieta

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Ad ogni inizio anno ci si chiede quali saranno i cibi protagonisti della cucina.

Il 2018 sembra essere l’anno all’insegna della cucina green. Quali saranno gli ingredienti più ricercati per creare ricette che soddisfino il palato e la nostra voglia di stare bene?


2018: l’anno dell’alimentazione green. Ecco 6 proposte di successo

  • La frutta e la verdura di stagione

Cibi crudi e freschi come frutta e verdura di stagione aiutano a mantenere la corretta idratazione, mantengono le qualità organolettiche facendole assimilare meglio.

  • La curcuma

Spezia ricca di composti bioattivi, antinfiammatori e antiossidanti.

  • I cibi fermentati

Dal Miso, prodotto con i fagioli fermentati, al tempeh, fino al natto e al kimchi.

  • I funghi

Anche sotto forma di bevande calde e infusi. I funghi funzionali, ovvero liofilizzati, sono aggiunti persino al caffè.

  • La cucina fatta con gli scarti

Significa essere green a 360°C. Oltre al proprio benessere, si salva quello del Pianeta. Preparare piatti con gli avanzi, non significa mangiare male. Anzi! Sono numerosi i ricettari che propongono ottime soluzioni per riciclare ciò che fino a poco tempo fa finiva nella spazzatura.

  • Il fico

Ebbene sì l’avocado, perderà lo scettro di ingrediente più ricercato, spodestato dal fico. Ricco di vitamine e sali minerali, è più fotogenico, dunque facilmente”Instagrammabile”!

Buon Anno!

Potrebbe interessarti anche:


Pesce fresco: come pulirlo

Pesce fresco: come pulirlo. Tutto il necessario Prima di iniziare la preparazione del nostro piatto di pesce fresco, è essenziale procurarsi i coltelli e gli attrezzi giusti. Prima di tutto occorre un tavolo con materiale lavabile sgombro di oggetti inutili. Scegliete i taglieri in polipropilene, impermeabili ai liquidi. Attrezzature indispensabili per il pesce fresco Coltello per sfilettare Affilatissimo, appuntito, con una lama flessibile...Pesce fresco: come pulirlo ultima modifica: 2017-08-21T16:47:18+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Mangiare pesce fresco abbattendo ogni rischio: come sceglierlo e come conservarlo

Sapore di sale, sapore di mare...il pesce è un ingrediente immancabile nella dieta mediterranea. Importante è che sia fresco. Tantissimi i piatti che si possono realizzare, ma prima di cucinarlo, impariamo a sceglierlo e a conservarlo. Prima regola: sapere scegliere il pesce Se si acquista il pesce dai banchi conservato nel ghiaccio, si deve controllare che ci sia un canale di scolo...Mangiare pesce fresco abbattendo ogni rischio: come sceglierlo e come conservarlo ultima modifica: 2018-11-20T07:06:53+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Pesce crudo: quali sono le regole per evitare rischi?

Prima regola: saperlo scegliere, soprattutto se si consuma pesce crudo Se si acquista il pesce dai banchi conservato nel ghiaccio, si deve controllare che ci sia un canale di scolo per l'acqua che con il tempo si scioglie. Se il pesce è intero si riconosce la freschezza dall'odore, che non deve essere troppo forte, rancido o dolciastro. Non devono essere...Pesce crudo: quali sono le regole per evitare rischi? ultima modifica: 2016-12-05T21:22:54+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Pesce crudo: come evitare l’anisakis?

L’inquinamento dei mari, la mancata attenzione prestata alla scelta del pesce, la cattiva conservazione o la poca cura nella preparazione possono causare diversi disturbi all’uomo, alcuni dei quali gravi. Vi diamo conto dei principali rischi per la nostra salute. I principali rischi per la salute causati dal consumo di pesce crudo Parassitosi, causate dall'assunzione di alimenti contaminati da organismi patogeni...Pesce crudo: come evitare l’anisakis? ultima modifica: 2017-06-05T20:12:49+00:00 da Monica Viani

 

2018, l’anno dell’alimentazione green. Ecco 6 ingredienti o piatti da inserire nella nostra dieta ultima modifica: 2018-01-15T10:09:00+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *