Osteria Ovino Milano: l’Abruzzo nel piatto

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Cibo è cultura. Si può rispettare l’affermazione anche quando scegliamo un ristorante: un’occasione per conoscere una regione, la storia di un piatto o il valore di un ingrediente. Un territorio da esplorare con le papille gustative è sicuramente l’Abruzzo. A Milano non sono tanti i locali che propongono i  piatti della cucina abruzzese: “poveri”, ma ricchi di sapori, ricchi di storia e di profumi di montagna e di mare. Alcuni esempi?Chitarra alle pallottine alla teramana all'Osteria Ovino Milano Arrosticini di pecora, chitarra con le polpettine e il pomodoro, timballo di ‘scrippelle, tipiche crespelle di uova e farina servite anche in una zuppa con cicoria e stracciatella chiamata ‘scrippelle ‘mbusse, costolette di agnello sia impanate che fritte o alla griglia. Non manca il pesce: calamaretti dell’Adriatico, baccalà, alici, cozze alla Vastese e fritto. I vini? Ampia scelta tra proposte abruzzesi: bianchi, rosati e rossi quali Pecorino, Cerasuolo e Montepulciano. Ma dove gustare tutto ciò? Famelici ha provato per voi “Osteria Ovino Milano“, in viale Col di Lana, zona Ticinese. É la nuova avventura di Marco Tavazzi, già patron del ristorante “L’Angolo di casa“, in zona Porta Venezia. Perché aprire un nuovo ristorante? «Ho pensato di fare una ristorazione più semplice e particolare, ma con una altissima qualità dei prodotti. Tramite amici e conoscenze mi è venuta l’ispirazione di proporre la cucina dell’Abruzzo. Una regione che apprezzo molto, ma che è anche poco conosciuta dal grande pubblico. Nel febbraio 2017 ho deciso di aprire l’Osteria Ovino, decidendo di utilizzare solo prodotti di eccellenza. Dagli arrosticini ai vini, dai salumi alla pasta, sono tutti prodotti acquistati dai produttori del territorio, perché voglio fare una cucina regionale di qualità. “Osteria Ovino Milano” è l’Abruzzo delle eccellenze nel piatto». Ristorante apparentemente semplice, in realtà ti regala un’atmosfera che schiaccia l’occhio alla Milano della moda e del design, senza per questo essere troppo impegnativo. Un modo originale per trascorrere una piacevole serata e conoscere una regione aspra ma generosa come l’Abruzzo. Caldamente consigliato!

Osteria Ovino Milano

20136 Milano, viale Coldilana 6

tel. +390235958099 / +393270394106

info@osteriaovino.com

Potrebbe interessarti anche:


Pinocchio: metafora della fame di vita e di cultura

Lo spettacolo teatrale di Antonio Latella mette in scena un Pinocchio spogliato dalla sua aurea fiabesca per assumere i toni della metafora cibo-vita-cultura. Un Pinocchio lontano da quello che ci hanno raccontato e che abbiamo imparato ad amare. Se credi di ritrovare sulle scene quel Pinocchio a cui si allunga il naso tutte le volte che racconta una bugia,...Pinocchio: metafora della fame di vita e di cultura ultima modifica: 2017-02-24T17:33:28+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Grappa: che lo spirito del teatro sia sempre con te!

Il teatro è cultura, forza capace di costruire identità, senso di appartenenza alla comunità a cui si appartiene. Ma è anche storytelling; emozione che sa farci entusiasmare o commuovere, sempre imponendoci una riflessione per capire chi siamo. Lo dimostra uno spettacolo che da dieci anni, in occasione delle feste natalizie, in concomitanza con i mercatini di Natale, racconta a...Grappa: che lo spirito del teatro sia sempre con te! ultima modifica: 2016-12-11T21:19:01+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


P(a)ssaggio in Costa Rei

Lo chef Fabio Groppi si è trasferito dalla Val Badia in Costa Rei. Il suo obiettivo? Lasciare un segno, ovviamente delizioso! Porca l’oca! Non sono impaziente. Affatto!!! Anzi, sono estasiata dall’antipasto servito al Ristorante Escargot. Non vedo l’ora, dopo il rito della foto, di assaggiarlo. Scaloppa di fois gras al mirto avvolto nel lardo di maialetto alle erbe di...P(a)ssaggio in Costa Rei ultima modifica: 2017-06-21T11:21:50+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Perinaldo: vivere una notte indimenticabile

Una tappa veramente speciale del mio viaggio alla scoperta dei borghi liguri, in provincia di Imperia, è Perinaldo, un piccolo paese da visitare con gli occhi rivolti verso l'alto. Situato su un crinale, a 572 m. sul livello del mare e su un anfiteatro naturale, coperto da secolari uliveti, ginestre, mimose e vigneti, è conosciuto anche come il Poggio delle Stelle. Inserito...Perinaldo: vivere una notte indimenticabile ultima modifica: 2017-06-07T22:16:06+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Ricette estive: rapanelli, tuorlo croccante, rafano e cetriolo

Ci avviciniamo sempre più all'estate con i suoi frutti e le sue verdure e così vi proponiamo l'ultima ricetta primaverile, già quasi estiva: insalata con rapanelli, rafano, uova e cetrioli. La presenza del cetriolo arricchisce il...Ricette estive: rapanelli, tuorlo croccante, rafano e cetriolo ultima modifica: 2017-07-03T10:34:59+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


La ricetta, le origini e le diverse versioni del macaron

Tutto quello che vorreste sapere sul macaron e che pochi vi hanno raccontato Il macaron non è un dolce italiano, ma è molto amato dagli italiani. Qualche pasticciere ha cercato di contrastare il suo successo proponendo l' italico amaretto. Battaglia persa. Il macaron ha conquistato il cuore degli amanti della pasticceria. Merito dei suoi colori pastello, degli affascinanti effetti cromatici o della...La ricetta, le origini e le diverse versioni del macaron ultima modifica: 2017-06-30T00:01:22+00:00 da Monica Viani

 

 

Osteria Ovino Milano: l’Abruzzo nel piatto ultima modifica: 2017-07-04T17:58:05+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *