6 caffè d’autore per 6 film evergreen

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Amate il cinema, ma anche il caffè d’autore? E allora non perdetevi il gioco che Famelici organizza per cinefili e veri intenditori di caffè! Abbiamo scelto sei film e li abbiamo abbinati a sei referenze proposte da Caffè del Caravaggio. A voi la scelta!

  • Colazione da Tiffany: tubino, occhiali da sole, perle e …caffè

Colazione da Tiffany, un caffè veloce ma d'autore

Come dimenticare la prima scena in cui un’elegantissima Audrey Hepburn, accompagnata dalla dolce melodia di Moon River, scende da un  taxi giallo per fermarsi davanti alla vetrina della gioielleria più famosa del mondo, Tiffany, sorseggiando un caffè? É mattina e, anche se si ha fretta, come si può rinunciare a un buon caffè caldo?

Un caffè veloce…ma dal gusto deciso: Monorigine Guatemala Antigua Pastores

  • Il favoloso mondo di Amèlie: una giovane ragazza con un gusto pronunciato per i piccoli piaceri della vita

Il magico mondo di Amelie: protagonista il caffè d'autore

Chi non è rimasto affascinato dalla sognante Amèlie? La giovane donna lavora in una caffetteria dove svolge con successo il ruolo di Cupido in favore di Joseph e Georgette. La curiosità? Il bar dove si ambienta il film esiste veramente. Si tratta del Café des 2 Moulins in Rue Lepic al numero 15, nel quartiere di Montmartre.

Un caffè per sognatori… capace di riportarli con i piedi per terra: Monorigine Etiopia Sidamo

  • Coffee and cigarettes: incontri surreali al bar accompagnati da una dose extra di caffeina

6-caffè-d'-autore-per-6-film-evergreen

Un film senza trama, 11 cortometraggi, il cui filo conduttore è il ritrovarsi in un bar di fronte a una tazzina di caffè. Un’occasione per discutere di tutto e di niente, per intavolare discorsi “fumosi” ma ironici. Certo i protagonisti sono davvero personaggi strani. Un esempio? Bill Murray beve il caffè direttamente dalla caffettiera. La morale? Al di là delle nostre follie – come accade in tutti gli 11 cortometraggi – siamo sempre disposti a brindare (con tintinnio!) con la nostra tazzina di caffè!

Un caffè per chi ama le costruzioni linguistiche surreali… ma sul caffè non si scherza: Monorigine Nicaragua San Juan

  • Pulp Fiction: il film cult degli anni 90…il caffè non può mancare!

caffè d'autore per 6 film evergreen: Pulp Fiction

Un caffè pulp? Fatevi suggestionare da Jules Winnfield: “Sì, stavo seduto a mangiarmi la focaccina, a bermi il caffè e a ripassare l’accaduto nella mia mente quando ho avuto quello che gli alcolisti definiscono il momento di lucidità”. Un film-labirinto dove le storie si intrecciano, mixando comicità e tragicità.

Un caffè per chi ama l’umorismo noir… e sa che il caffè aiuta a prendere le decisioni più difficili: Miscela Vigoroso

  • C’era una Volta in America: il film dove il caffè ruba la scena a Robert De Niro!

C'era una volta in America: caffè d'autore per un film evergreen

Forse il film più noto che ha reso il caffè protagonista indiscusso di una scena cult. Nel capolavoro di Sergio Leone Robert De Niro, distrutto per la fine del suo grande amore, sceglie la solitudine. Ritrovato dai suoi compagni sorseggia del caffè. In un silenzio assordante l’attore gira il cucchiaino per un minuto interminabile. Tutti i protagonisti della scena cercano di capire che cosa sta passando nella mente degli altri. Il silenzio è rotto solo dal rumore metallico del cucchiaino che gira il caffè. De Niro cede la scena al caffè!

Per chi ama il caffè… tanto da pretendere intorno a sé il silenzio assoluto: Monorigine Jamaica Blue Mountain

  • Questi fantasmi: il rito napoletano del caffè

caffè d'autore: questi fantasmiIl film, diretto e interpretato da Edoardo de Filippo, è diventato famoso per il monologo dedicato alla preparazione del caffè, considerata una vera arte. Passato alla storia sia dei cultori del cinema che del caffè, noi ve lo proponiamo: https://www.youtube.com/watch?v=7d_Q-4loIrQ

Per chi ama il caffè della tradizione…ma accetta i cambiamenti che possono solo migliorare il caffè: Miscela Intenso

Potrebbe interessarti anche:


La Carta dei Diritti del Caffè: pretendere l’eccellenza al ristorante

Un caffè non si rifiuta mai? Famelici non ne è convinto e propone la Carta dei Diritti del Caffè. Il 14 luglio 1776 il Congresso degli Stati Uniti approvò la Dichiarazione di Indipendenza. I primi 10 emendamenti della Costituzione corrispondono alla Carta dei Diritti, quel documento che tutti riconoscono come il fondamento della definizione di libertà. E voi direte...La Carta dei Diritti del Caffè: pretendere l’eccellenza al ristorante ultima modifica: 2017-05-17T12:13:51+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Un Caffè con l’Artista. Il piacere di bere con gli occhi

Timida comparsa o indiscusso protagonista. Semplice bevanda o occasione di ritrovo. Emblema di eleganza o servito con intenti satirici. Il caffè, fin dalla sua prima entrata in scena, diviene un interessante soggetto nella storia dell’arte, una cartina tornasole di una rivoluzione di gusti, costumi e riti. Nei quadri del Seicento e Settecento non può mancare nelle tele di vita...Un Caffè con l’Artista. Il piacere di bere con gli occhi ultima modifica: 2017-06-11T23:34:24+00:00 da Alessandra Cioccarelli

Potrebbe interessarti anche:


Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira”

Trasporre in film un libro come "Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi non è facile. Lo scrittore ha uno stile essenziale, ma allo stesso tempo complesso per l'abbondanza di particolari che servono a definire la figura di...Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira” ultima modifica: 2017-04-12T13:47:08+00:00 da Monica Viani

Trasporre in film un libro come "Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi non è facile. Lo scrittore ha uno stile essenziale, ma allo stesso tempo complesso per l'abbondanza di particolari che servono a definire la figura di un personaggio che oscilla sempre tra realtà e costruzione di...Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira” ultima modifica: 2017-04-12T13:47:08+00:00 da Monica Viani

Trasporre in film un libro come "Sostiene Pereira" di Antonio Tabucchi non è facile. Lo scrittore ha uno stile essenziale, ma allo stesso tempo complesso per l'abbondanza di particolari che servono a definire la figura di un personaggio che oscilla sempre tra realtà e costruzione di un mondo di fantasia. É un film civile, dove si descrive il doloroso percorso che Pereira compie per acquisire la presa di coscienza politica ed...Cinema e cucina: ispirazioni dal film “Sostiene Pereira” ultima modifica: 2017-04-12T13:47:08+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Cinema, ricordi d’infanzia…il sapore della ciliegia

Il sapore della ciliegia? Talvolta basta vedere un film al cinema per fare riaffiorare ricordi d'infanzia sepolti in un passato ormai lontano. Giorni fa ho rivisto sul piccolo schermo uno dei...Cinema, ricordi d’infanzia…il sapore della ciliegia ultima modifica: 2017-02-19T21:44:47+00:00 da Monica Viani

Il sapore della ciliegia? Talvolta basta vedere un film al cinema per fare riaffiorare ricordi d'infanzia sepolti in un passato ormai lontano. Giorni fa ho rivisto sul piccolo schermo uno dei più bei film di Abbas  Kiarostami “ Il sapore della...Cinema, ricordi d’infanzia…il sapore della ciliegia ultima modifica: 2017-02-19T21:44:47+00:00 da Monica Viani

Il sapore della ciliegia? Talvolta basta vedere un film al cinema per fare riaffiorare ricordi d'infanzia sepolti in un passato ormai lontano. Giorni fa ho rivisto sul piccolo schermo uno dei più bei film di Abbas  Kiarostami “ Il sapore della ciliegia”, vincitore  della Palma d’oro a Cannes nel 1997. Il regista, morto nel 2016, ci ha lasciato, fra gli altri,...Cinema, ricordi d’infanzia…il sapore della ciliegia ultima modifica: 2017-02-19T21:44:47+00:00 da Monica Viani

6 caffè d’autore per 6 film evergreen ultima modifica: 2017-07-16T19:28:42+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *