La ricetta della ciambella o buslàn con zabaione montato

Qual è il rapporto tra la ciambella o buslàn con zabaione montato, i colli piacentini e il ristorante La S’cianza di Zerba? Noi ti spieghiamo tutto e soprattutto ti riveliamo la ricetta.

Zerba con le sue dodici frazioni arrampicate sulla strada che porta al monte Lesima oppure al monte Alfeo ha tanti primati, tra questi è il Comune più piccolo d’Italia con i suoi 70 abitanti ed è il più occidentale dell’ Emilia Romagna. Da qui è passato Annibale e probabilmente Hemingway che rimase affascinato da quei monti che si elevano fino a toccare i 1400 metri.

Vi è un unico ristorante La S’cianza dove si mangia davanti ad un panorama sconfinato di verde sgargiante. E qui la cucina proposta da Claudia Borre e Paolo Franco Mereni è davvero la sintesi dell’incontro di quattro regioni. Un ristorante fortemente voluto da Claudia per difendere un territorio ricco di tradizione e di storia che correva il rischio di essere abbandonato.

La ricetta di un dolce della tradizione piacentina: ciambella o buslàn con zabaione montato

La Buslàn, la ciambella piacentina, aveva una preparazione singolare. Per darle la forma si usavano dei coperchi di alluminio o rame e al centro si metteva un scodellino rovesciato. Era il dolce della domenica e gli adulti la intingevano nel vino bianco dolce prima di gustarlo. All’epoca l’impasto era solido.

Ingredienti

Ciambella

300 g farina      

3 uova intere     

125g acqua a temperatura ambiente       

125g olio extravergine d’oliva 

50 g lievito     

200 g zucchero

Zabaione

3 tuorli    

150 g zucchero        

75 ml Marsala  

3 cucchiai di mascarpone oppure 150 ml panna montata       

Procedimento

Ciambella

Montare le uova con lo zucchero. Miscelare l’acqua con l’olio. Aggiungere tutti gli altri ingredienti e amalgamarli con una frusta. Versare il composto in una teglia a forma di ciambella imburrata e cuocere a 175/180°C per 35 minuti.

Zabaione

Montare lo zucchero e le uova. Mettere a bagnomaria. Incorporare il Marsala e fare addensare il composto. A freddo incorporare il mascarpone o la panna montata girando sempre con una frusta. Servire la torta tiepida con la crema di zabaione fredda.

Potrebbe interessarti anche:


Cerignale e Ottone: degustazioni in Alta Val Trebbia

Per chi ama conoscere un territorio assaporandone i sapori, vi proponiamo due tappe nell'Alta Val Trebbia, a Cerignale e a Ottone. Preparatevi ad una golosa abbuffata famelica! Per l'Emilia del cibo e del vino è un buon momento. Sul fascino dell'Alta Val Trebbia non c'è possibilità di sbagliarsi. Una delle sue caratteristiche è la conservazione della sua autenticità e della...Cerignale e Ottone: degustazioni in Alta Val Trebbia ultima modifica: 2021-07-14T19:07:44+02:00 da Doppiamente Famelici


Potrebbe interessarti anche:


I trucchi per fare la Burtleina piacentina, buona come la si mangia a La Risorgiva in alta val d’Arda

Vi proponiamo un viaggio nella cucina della tradizione piacentina, una terra da scoprire e da "gustare"! Eccovi la ricetta della burtleina regalata dall'agriturismo La Risorgiva a Morfasso. Autunno inoltrato, primo freddo e pioggia, tanta voglia...I trucchi per fare la Burtleina piacentina, buona come la si mangia a La Risorgiva in alta val d’Arda ultima modifica: 2019-11-11T10:39:03+01:00 da Doppiamente Famelici

La ricetta della ciambella o buslàn con zabaione montato ultima modifica: 2021-08-28T18:13:59+02:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *