Un week end per conoscere 4 borghi liguri: pronto lo zaino?

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Famelici vi propone un week end per conoscere 4 borghi liguri in provincia di Imperia, tutti Bandiera Arancione del Touring Club. Cibo, cultura e natura. Pronto lo zaino?

Alla scoperta di quattro borghi liguri

Airole – Dolceacqua
Siete escursionisti? E allora potete da Airole raggiungere Dolceacqua attraverso un percorso di circa 14 km. Dalla chiesa dei santi Filippo e Giacomo, sulla sinistra, si sale lungo il carrugio che porta al di sopra di Airole.quattro borghi liguri da visitare con lo zaino in spalla Al bivio, si segue l’indicazione per Fontana, Colletto, Fasceo e segnavia bianco-rossi. Si raggiunge la strada asfaltata che dal cimitero sale verso le case Fasceo. Dopo una curva, sul lato sinistro, si trova la mulattiera. Si raggiunge il Colletto, dove si trova una croce in legno. Si va a destra. Il sentiero arriva presso le case Fasceo, dove si ritrova la strada asfaltata. Sul lato opposto della strada ricomincia il sentiero detto “dei contrabbandieri”, usato tra il 1945 e il 1950 per trasportare olio da barattare con il riso. Si risale il costone in direzione della cima dei Saviglioni. Si supera la zona rocciosa di Croce di Sapelea per raggiungere la sorgente dei Saviglioni. Ora si trova il tratto di discesa deviando a destra. Dopo aver incontrato ex caserme e abbeveratoi si raggiunge il sentiero che porta alla Bassa d’Abellio. Più avanti si lascia, a sinistra, il sentiero che scende verso Rocchetta Nervina. Nei pressi della palina del km 12 dell’Alta Via si segue a destra un sentiero. Si arriva alla chiesetta di San Bernardo da cui si vede Dolceacqua.

Dolceacqua-Perinaldo- Apricale

Dalla piazza di Dolceacqua si sale per uno dei viottoli del suo centro storico per arrivare al Castello. Raggiunta una stradina sterrata, si sale lungo il crinale del Colle Bregesti. Si arriva al Santuario della Madonna Addolorata. Da qui si imbocca una strada carrabile che regala viste panoramiche sulle Alpi Marittime. Dopo un paio di ore di cammino si raggiunge Perinaldo, dove una visita è obbligatoria. Per arrivare ad Apricale si prende il bivio di sinistra a Perinaldo che scende verso il fondovalle. A metà strada si trova il Rio Merdanzo, attraversabile grazie al  ponte in pietra di epoca medioevale.borghi liguri da scoprire con lo zaino in spalla Il borgo di Apricale, ovvero “esposto al sole”,  mi incuriosisce subito per il suo stemma, alquanto strano per un borgo dell’entroterra:  un veliero. Scopro così  l’antica collaborazione di Apricale con i cantieri navali del litorale ligure che necessitavano del legno dei suoi boschi. Borgo, amato dagli artisti, con le mura delle case affrescate da murales, ha degli edifici decisamente interessanti: dalla chiesa di Santa Maria degli Angeli situata ai piedi del paese, decorata all’interno con affreschi quattrocenteschi, alla parrocchiale della Purificazione di Maria Vergine, costruita nel XII secolo ma modificata in epoche successive fino al Castello Lucertola, che si affaccia sulla piazza principale di Apricale dall’alto di uno sperone roccioso, affiancato dalla chiesa della Purificazione di Maria Vergine, dove oggi si svolgono diversi eventi e manifestazioni culturali.

Quattro borghi liguri da scoprire godendosi la bellezza della natura, la ricchezza della loro storia e la bontà delle loro proposte gastronomiche!

Potrebbe interessarti anche:


Le emozioni in viaggio…andare per borghi – I°parte

Il 2017 è l'anno dei borghi. Andare per borghi significa coniugare cibo e cultura. L'Italia ne conosce ovunque: da Nord a Sud. Famelici ne ha selezionati 10. Ciascuno unico nelle sue proposte, tutti da raccontare, anche dal punto di vista enogastronomico. I primi quattro, scelti per voi, sono Bandiere Arancioni. Sant'Agata de' Goti Un borgo che sorge a picco su uno...Le emozioni in viaggio…andare per borghi – I°parte ultima modifica: 2017-06-26T09:18:48+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Le emozioni in viaggio…andar per borghi II° parte

Cibo e cultura, un binomio che riscopriamo spesso nei nostri viaggi. Nell'anno dei borghi, Famelici vi accompagna alla scoperta di alcuni piccoli centri, spesso più conosciuti dagli stranieri che da noi. Da Nord a Sud, se ne contano oltre 1.000. Noi abbiamo deciso di proporvene 10. Ecco la seconda puntata del nostro percorso: le emozioni in viaggio...andar per borghi. Santa Maria Maggiore...Le emozioni in viaggio…andar per borghi II° parte ultima modifica: 2017-07-09T19:33:01+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Le emozioni in viaggio… andar per borghi III°parte

Concludiamo il nostro viaggio: le emozioni in viaggio... andar per borghi. Un percorso che ci ha portati a conoscerne 10, ognuno con i suoi tesori e le sue vicende storiche. Vi abbiamo suggerito un itinerario in un' Italia "minore" ma non per questo priva di piacevoli sorprese. Famelici continuerà a raccontarvi le attrattive delle aree interne italiane, senza nascondervi  una triste realtà: il rapporto Istat sulle povertà ci rivela che...Le emozioni in viaggio… andar per borghi III°parte ultima modifica: 2017-07-17T00:49:18+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Perinaldo: vivere una notte indimenticabile

Una tappa veramente speciale del mio viaggio alla scoperta dei borghi liguri, in provincia di Imperia, è Perinaldo, un piccolo paese da visitare con gli occhi rivolti verso l'alto. Situato su un crinale, a 572 m. sul livello del mare e su un anfiteatro naturale, coperto da secolari uliveti, ginestre, mimose e vigneti, è conosciuto anche come il Poggio delle Stelle. Inserito...Perinaldo: vivere una notte indimenticabile ultima modifica: 2017-06-07T22:16:06+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Il tipico vino Roccese: “A Trincea” ad Airole

Aprofittando di un press tour organizzato dal Tourng Club Italiano per fare conoscere i borghi Bandiere Arancioni, la settimana scorsa ho potuto visitare un piccolo borgo di origine medievale: Airole, in provincia di Imperia. La tappa presso l'azienda agricola "A Trincea" mi ha permesso di conoscere un vino riportato alla vita da Dino Masala: il roccese, considerato dagli enologi il...Il tipico vino Roccese: “A Trincea” ad Airole ultima modifica: 2017-06-01T20:33:15+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Un week end a Dolceacqua: il borgo amato da Monet

Borghi: come descriverli? Non è facile, ognuno nasconde il suo tesoro, ognuno ha una sua storia tra sacro e profano. Famelici ha visitato per voi cinque borghi liguri in provincia di Imperia: Airole, Dolceacqua, Pigna, Perinaldo e Apricale. Comun denominatore? Tutti Bandiere Arancioni, una delle numerose iniziative del Touring Club Italiano in difesa del patrimonio culturale e storico italiano. Dal 1998 il TCI...Un week end a Dolceacqua: il borgo amato da Monet ultima modifica: 2017-05-24T14:25:03+00:00 da Monica Viani

Un week end per conoscere 4 borghi liguri: pronto lo zaino? ultima modifica: 2017-08-01T01:16:32+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *