Arte Sella, la natura come non l’avete mai vista

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Vicino a Levico Terme,  Arte Sella è un esempio di come la natura si possa confondere con l’arte. Manifestazione internazionale di arte contemporanea, nata nel 1986, ha una particolarità che la rende unica: il suo palcoscenico è la natura. Arte Sella è un vero e proprio percorso artistico, inserito nei prati e nei boschi, lungo il quale il visitatore può ammirare sia la natura che le opere artistiche. Le opere, generalmente tridimensionali, ottenute con sassi, foglie, rami o tronchi, si modificano, crescono seguendo i ritmi imposti dalla natura stessa. Ad Arte Sella arte e natura si integrano, spesso confondendosi.  Abbiamo selezionato alcune delle opere più significative, ma ognuno ha la sua preferita!

Aeneas Wilder: senza titolo

Aeneas Wilder alterna sezioni di legno allo spazio apertoAeneas Wilder, artista scozzese che vive in Giappone, alterna 100 traversine di legno allo spazio aperto. Un’opera che può essere compresa in modi diversi: un riferimento alle montagne circostanti, alle pigne, un rifugio di montagna o una cornice attraverso cui osservare il cielo. É un gioco di prospettive, a voi la scelta!

Anthony Howe: il vento di Sella

Anthony Howe: il vento di Sella. Tutto si muove, ma mai nella stessa direzione

Fallo in tempo! Tutto si muove, ma mai allo stesso modo. Il movimento non permette mai di essere sempre gli stessi. Ne è convinto l’americano Anthony Howe. Il “vento di Sella” è un inno al cambiamento, consapevoli che la realtà non è mai la stessa. Non solo: un invito a  cogliere il momento e a viverlo quando si presenta per non essere poi vittima di rimpianti.

Chris Drury: la stanza del cielo

Chris Drury: la stanza del cielo Un omaggio alle Dolomiti.

Un omaggio alle Dolomiti. L’interno funziona come una camera oscura, chiudendo la porta, l’immagine delle montagne e del cielo apparirà capovolta, grazie a un piccolo foro posto sul lato sud. Rimani alcuni minuti seduto: se la giornata è bella, appariranno i colori e le nuvole scivoleranno sul pavimento.

Gianandrea Gazzola: lo stilo

Protagonista: il silenzio. La punta sottile dello stilo lambisce l’acqua nel fitto del bosco dove un ruscello forma un piccolo lago. Lo stilo lo sfiora sospeso alle cime di 3 robusti abeti: ogni movimento dell’aria contribuisce a dar vita a un movimento che traccia un segno sulla superficie dell’acqua. Il tutto poi distaccarsene con leggerezza. Un tocco leggero che si armonizza con la natura circostante, facendoti percepire una presenza carica di significati  sussurrati. Le variazioni di movimento sono impercettibili, silenziose, ma contribuiscono a creare cicli sempre diversi, mai eguali.

Giuliano Mauri: Cattedrale vegetale

Giuliano Mauri: cattedrale vegetale Ha le dimensioni di una vera cattedrale gotica

Ha le dimensioni di una vera cattedrale gotica composta da 3 navate formate da 80 colonne di rami intrecciati, alte 12 metri e del diametro di un metro. All’interno di ogni colonna è stato messo a dimora un giovane carpino. La struttura copre un’area di 1.230 metri quadrati. Le piante crescono di circa 50 cm all’anno: fra qualche anno si formerà una vera e propria cattedrale vegetale.

Lee Jaehyo: 0121-1110=115075

Lee Jaehyo: 0121-1110=115075. Unico scopo? Impressionare chi l’osserva.

Unico scopo dell’opera più ammirata e più fotogradata di Artesella? Impressionare chi l’osserva, lasciarlo a bocca aperta. Nessun messaggio, nessuna missione. Solo il piacere di giocare, di pensare quello che più ci piace, sapendo che nessuno può contraddirci. L’autore stesso non ha voluto lasciare alcuna spiegazione.

Patrick Dougherty: tana libera tutti

Patrick Dougherty: tana libera tutti. L’uomo ha sempre avuto bisogni degli alberi.

L’uomo ha sempre avuto bisogni degli alberi, anche solo per ripararsi dalle intemperie. Gli alberi utilizzati rappresentano bambini che giocano a nascondino. Chi non ha mai avuto il desiderio di nascondersi, sapendo che prima o poi verrà “scovato”?

Will Beckers: attraversare l’anima

Will Beckers: attraversare l’anima. Come raggiungere l’eternitàSimboleggia il modo in cui attraversiamo la vita per  giungere all’eternità, espandendo noi stessi, lasciando aperta la possibilità di ritornare a Madre Natura. Dopo essere nati, cresciamo e diventiamo le persone che desideriamo essere.

Potrebbe interessarti anche:


La cucina imperiale del Grand Hotel Imperial di Levico Terme

Fuori dal maestoso ingresso del Gran Hotel Imperial di Levico Terme si apre un lussureggiante parco che ricorda lo sfarzo di un'epoca lontana ma che ancora esercita un grande fascino. La maestosità del Grand Hotel Imperial, residenza estiva degli Asburgo, ci rammenta come Levico Terme fosse terra amata dalla nobiltà dell' Impero Austro-Ungarico e di tutta l'Europa d'Oltralpe. Pavimenti...La cucina imperiale del Grand Hotel Imperial di Levico Terme ultima modifica: 2016-11-18T23:57:11+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


La primavera è alle porte: a Gargazzone per ammirare le orchidee

La primavera si fa attendere, ma è ormai alle porte. Il vento soffia preannunciando il sole caldo e lo sbocciare della natura con i suoi mille colori.  Per prepararsi ai profumi e alle sfumature della nuova...La primavera è alle porte: a Gargazzone per ammirare le orchidee ultima modifica: 2017-03-09T18:42:11+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Cucina di montagna: altissimo gradimento

Lo Chalet Il Capricorno, sulle piste di Sauze d’Olx, in provincia di Torino propone cucina di montagna. Costruito in pietra e legno, si distingue per le sue 10 camere, dedicate ciascuna a un segno zodiacale. Una particolarità dello Chalet è certamente il Salone St. George, arredato con veri pezzi di antiquariato. I titolari hanno scelto di tenere aperto tutto...Cucina di montagna: altissimo gradimento ultima modifica: 2016-12-29T22:09:06+00:00 da Monica Viani

Arte Sella, la natura come non l’avete mai vista ultima modifica: 2017-04-18T10:01:11+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *