Ube, il tubero viola che colora naturalmente di viola i dolci

Il colore viola intenso dell’ube, un tubero filippino, consente di colorare di viola i dolci in modo naturale. Ecco la nuova tendenza lanciata da Instagram.

Instagram ha fatto conoscere in tutto il mondo l’ube (Dioscorea alata) o igname viola, un tubero filippino, che colora di viola in modo naturale i dolci. Ha buccia grigio-marrone, polpa violacea e il suo sapore è più dolce di quello della patata dolce. Al gusto si presenta con una sapidità che ricorda la noce e la vaniglia, ma non manca chi preferisce accostarlo al sentore del cocco.

Lo si utilizza come se fosse una comune patata, così può essere bollito, cotto in forno, arrostito o ridotto in purea. La sua consistenza è morbida ed è spesso utilizzato per pietanze destinate ai bambini per il suo sapore dolce e la sua morbidezza. É un dolcificante naturale e per questo viene utilizzato in pasticceria per fare muffin, torte, biscotti, ciambelle, cheesecake e gelati.

Pochi lo conoscono, ma le sue origini sono antichissime

L’ube è utilizzato nella cucina filippina da migliaia di anni, ma è conosciuto in altri paesi asiatici come l’India e il Vietnam. In realtà la polvere e la marmellata di ube – chiamate ube halaya – sono state a lungo utilizzate nelle cucine di celebri chef e pasticceri, ma è solo Instagram che gli ha dato una fama internazionale. Nelle Filippine il dolce più conosciuto è l’halo halo, un dessert fatto con ghiaccio tritato e latte, che può prevedere l’aggiunta di fagioli dolci, marmellata di ceci, polpa di cocco o frutta. Può essere decorato con marmellata di ube e leche flan.

Il suo brillante colore viola consente di evitare colori alimentari chimici e permette di creare dolci, soprattutto cheesecake, coloratissimi. In pasticceria è usato soprattutto in formato polvere o sotto forma di marmellata. Lo si usa anche in gelateria e per fare cocktail colorati, ma può diventare un ingrediente anche della cucina salata o proposto, cotto in forno, allo stesso modo di una patata dolce. Può dare una nota di colore a zuppe e piatti di carne, sostituendo la patata.

Trovarlo non è semplicissimo, ma Internet aiuta a comprarlo on line. Il suo successo è testimoniato dalle richieste degli amanti dei dolci. Così, ad esempio, a Williamsburg (New York) le ciambelle viola proposte dal Manila Social Club generano code lunghissime. 

Ube, il tubero viola bello, buono e soprattutto… sano

Oltre ad essere buono ed accattivante, l’ube filippino è anche molto sano. È ricco di fibre, povero di grassi e ha vitamine A e C. Ha anche antiossidanti -che lo differenziano dalla patata dolce-, ed è consigliato come ingrediente per le diete di chi ha problemi cardiovascolari e oncologici.

Il suo colore viola denuncia un alto contenuto di antociani, che contribuiscono alla colorazione rossa e viola dei frutti di bosco, frutti che aiutano a combattere l’infiammazione.

Ube, il tubero viola che colora naturalmente di viola i dolci ultima modifica: 2021-09-19T10:58:25+02:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *