Il Gavi giusto per te? Te lo dicono le stelle. Astrogavi!

A ogni segno zodiacale il suo Gavi. Ecco Astrogavi, un originale modo per scegliere il tuo Cortese, nell’anno della sua celebrazione.

L’abbinamento vino- segno zodiacale risponde ai tratti caratteriali delle persone che appartengono ad un determinato gruppo di segni zodiacali. Non vi resta che scoprirlo con noi!

Chi di voi non legge l’oroscopo? Per curiosità, perché ci crede, perché cerca un aiuto o una speranza o perché considera l’astrologia una scienza, insomma quasi tutti. Ebbene il Consorzio di Tutela del Gavi ha deciso di intraprendere un curioso esperimento, chiedendo la collaborazione di Giulia Graglia, sommelier, scrittrice ed appassionata di astrologia per assegnare a ogni segno zodiacale il proprio Gavi. E così, nell’anno del Cortese, ci si rivolge alle stelle, un gesto poetico e di buon auspicio.

Gavi e Astrogavi in nome della riconquista della fiducia

Primo spoiler: Giulia ha rivelato che il Gavi è del segno del Toro. Con il segno zodiacale condivide solidità, pazienza, concretezza ed affidabilità. “É il segno – racconta Giulia – legato alla famiglia e al territorio e che ben rappresenta il Piemonte e il Gavi”. I dodici segni zodiacali, possono essere divisi in quattro elementi (fuoco, terra, aria e acqua), essere raggruppati come cardinali, fissi e mobili e letti in relazione alle stagioni.

Astrogavi: di che segno sei? scopri qual è il tuo gavi docg!

Segni “cardinali”: Ariete, Cancro, Bilancia e Capricorno

Sono i segni che iniziano una nuova stagione. Sono coraggiosi, esplosivi, creativi, tenaci al punto di apparire testardi. Hanno così tante idee, a cui si dedicano con passione, che il grande rischio è che non riescano a portarle avanti. La migliore notizia per loro? L’uscita di quel grande peso che è Saturno! Il miglior abbinamento è con il Gavi  d’Annata, che ha in nuce le caratteristiche iniziali del vitigno Cortese. Un vino che custodisce tutti quegli elementi necessari per la sua evoluzione. É un vino brioso, gioioso con una nota fresca, ma anche rassicurante, casalingo. La nota sapida fa intuire che è un vino che può conquistare maggiore spessore.

 Segni fissi: Toro, Leone, Scorpione e Acquario

Sono i segni al centro delle stagioni, appassionati, amanti del bello, testardi, faticano ad allontanarsi dalle proprie certezze e tradizioni, soffrendo i cambiamenti. Per loro non si prospettano anni facili, faranno fatica a mettere a fuoco il futuro, dovranno falciare tutto ciò che non corrisponde più ai loro desideri. In particolare il Leone, vorrà essere, come sempre, un protagonista, ma dovrà superare diverse difficoltà per tornare sul trono! Il loro vino è la versione Riserva, un vino d’invecchiamento, ottenuto da uve affinate a lungo, adatto alle grandi occasioni. Il tempo concentra il carattere del Gavi e ne mette in luce la sua complessità.

 Segni mobili: Gemelli, Vergine, Sagittario e Pesci

Sono i segni di fine stagione, dinamici, volubili, generosi, originali, scherzosi, spumeggianti, irrequieti e curiosi. Per loro si prospettano anni di consolidamento di ciò che hanno costruito. Per loro il miglior vino è lo Spumante, un vino, spesso percepito come bevanda, stuzzicante ed emotivo.

E le previsioni astrali per i prossimi anni?

Il 2021 -racconta  Giulia – sarà un anno difficile. E’ l’anno zero di una nuova era: finalmente entriamo nell’età dell’Acquario, quella del progresso e della condivisione. Tutti i vecchi schemi sono destinati al declino e ciò non può che determinare sofferenza”. Lacrime e sangue?Per tre anni non sarà facile, ma poi si entrerà in un’epoca nuova, la cui parola d’ordine sarà fratellanza. E poi abbiamo motivo di brindare: per Rudolf Steiner il cambiamento avrà origine in Italia, perché nel nostro Paese è più forte il legame con la genuinità

E allora teniamo duro, vogliamoci bene e in una mano stringiamo un bicchiere di Gavi!

Potrebbe interessarti anche:


Il Gavi, un vino e una terra cortese + una ricetta da abbinare

Il Cortese DOCG nasce in una terra di confine ricca di storia, cultura e ricette di una tradizione spesso rivisitata da grandi cuochi. Una sorpresa indimenticabile! Il Cortese  è un vino versatile grazie all'acidità bilanciata...Il Gavi, un vino e una terra cortese + una ricetta da abbinare ultima modifica: 2021-03-08T18:31:57+01:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


In nome di cibo e cultura: 3 vini bianchi del Piemonte da podio

Se dici Piemonte, dici vini rossi. Eppure i vini bianchi sono la storia del vino piemontese e oggi sono sempre più ricercati per combattere l’omologazione. In nome di cibo e cultura ve ne presentiamo tre: Gavi o Cortese di Gavi, Roero Arneis ed Erbaluce. In nome di cibo e cultura: 3 vini bianchi del Piemonte da podio Durante alcune masterclass organizzate...In nome di cibo e cultura: 3 vini bianchi del Piemonte da podio ultima modifica: 2020-10-15T22:57:31+02:00 da Monica Viani

Il Gavi giusto per te? Te lo dicono le stelle. Astrogavi! ultima modifica: 2021-04-06T11:23:52+02:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *