Itinerario in bicicletta in provincia di Piacenza tra cibo e cultura

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Un’idea “famelica”? Pedalare tra cibo e cultura seguendo un itinerario ciclo-turistico alla scoperta dei colli piacentini. Un percorso in bicicletta in provincia di Piacenza si può fare tutto l’anno, ma noi lo consigliamo ora per ritrovare la gioia dello stare all’aria aperta dopo il Coronavirus. Abbiamo scelto per voi in itinerario suggerito dal sito Trebbike, che questi colli li conosce veramente bene!

Il successo indiscusso della bicicletta

Chi, dopo l’emergenza Coronavirus, non ha rispolverato la vecchia bicicletta dimenticata in cantina o non ha deciso di utilizzare il bonus per acquistarne una nuova di zecca? Di certo, un modo ecologico non solo per spostarsi in città, ma anche per scoprire nuovi territori, per organizzare vacanze su piccoli e medi spostamenti.

Morfasso; un borgo montano in provincia di Piacenza che si distingue per l'ottimo lavoro della giunta del sindaco Paolo Calestani

Il cicloturismo è, infatti, la nuova frontiera del turismo post Coronavirus come testimonia il viaggio in sella alla bici di Jovanotti. Sicuramente la bicicletta, rispetto all’automobile, consente di calarsi nella natura, di osservare ciò che in genere ci sfugge. Vi spaventa la fatica? Potete ricorrere alle bici elettriche.

É una vacanza che permette budget limitati, consente di stare all’aria aperta e di scegliere percorsi su misura. Inoltre oggi la tecnologia aiuta come dimostra il successo delle App, spesso costruite sulle recensioni di turisti su 2 ruote. Qui si trovano indicazioni sul fondo stradale o sull’altimetria. Non solo: consentono di costruire itinerari che connettono il borgo, il museo, il castello, l’abbazia, l’agriturismo, il ristorante, il borgo vicino e così via. I dati confermano il successo: se nel 2019 si erano registrati 20,5 milioni di pernottamenti da parte di turisti italiani su 2 ruote, questa estate si prevede di arrivare a quota 26 milioni. E Famelici è in grado di darvi una anticipazione: dalla seconda metà di luglio il sito www.visitpiacentino.it renderà scaricabile un’app per conoscere tutti i segreti dei colli piacentini!

Convinti? Allora non rimane che scegliere la meta. Vi proponiamo un itinerario nel piacentino, garantendovi che ammirerete paesaggi mozzafiato. Non solo: è famelicamente consigliato perché vi porterà a degustare gli ottimi vini piacentini, a partire dal Gutturnio. Il percorso suggerito da Trebbike, il portale che organizza tour con guida sui colli piacentini e che affitta e Bike, nato dalla passione di Alessandro Fissolo ed Erica Pittoni, è meritevole di attenzione!

Itinerario in bicicletta in provincia di Piacenza: a spasso tra vigneti e castelli

Itinerario in bicicletta in provincia di Piacenza sulle tracce di cibo e cultura

Il ritrovo dei partecipanti è a Rivergaro, partenza con il pulmino alla volta di Gropparello (chi preferisce viaggiare in autonomia, può raggiungere con i propri mezzi  il gruppo a Gropparello, dove si troveranno le eBike pronte per partire).

Si parte facilmente in discesa lungo il torrente Vezzeno, per raggiungere e scoprire la Valnure e la Valchero, disseminate di vitigni e sorprendenti castelli. La prima tappa è la Cantina Montesissa dove, dopo aver visitato la cantina, sarà offerta una degustazione di vini.

Pedalando poi tra i vigneti si raggiunge il Castello di Magnano, dove si riprenderà fiato visitando il maniero e scattando delle fantastiche foto. Si prosegue su strade sterrate per arrivare all’Eremo di Montezago, luogo di silenzio e di meditazione. Dopo una breve sosta ci si dirige verso il paese de I Bersani, il paese delle favole e dei presepi. Dopo la visita si scende, attraversando il torrente Chero, per risalire su strada sterrata al Castello di Gropparello. Il rientro è previsto in pulmino.

  • Distanza:             32 km
  • Durata:                4/5 ore
  • Percorso:            su strada o fuori strada collinare
  • Dislivello:            80  mt
  • Difficoltà:             medio/impegnativo
Chi la può fare? Un percorso che chiunque può fare impegnandosi
Perché farlo? Paesi deliziosi, monumenti naturali, testimonianze d’arte dense di storia, spettacolari paesaggi accompagnano il cicloturista lungo tutto il percorso
Famelici vi ha proposto un percorso, ma ve ne sono tanti altri, tutti da scoprire…o pedalare! Il premio? La scoperta di tante eccellenze enogastronomiche del piacentino!
Itinerario in bicicletta in provincia di Piacenza tra cibo e cultura ultima modifica: 2020-07-09T16:49:07+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *