Alla scoperta di Capri tra cibo e cultura (vi diciamo dove dormire)

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Il fascino di Capri è innegabile. Da città di pescatori a meta amata dal jet-set internazionale e da grandi scrittori – da Frank Sinatra, Jacqueline Kennedy, Grace Kelly e Oscar Wilde – l’isola non ha mai perso l’allure di luogo glamour, mondano, profumato, con mille segreti da scoprire.

Qui visse l’imperatore Tiberio e su queste scogliere i suoi nemici conobbero una triste sorte; è qui che Brigitte Bardot costruì il suo mito ed è sempre qui che soggiornò presso Villa Lysis il poeta maledetto Jacques Fersen.

E il fascino di quest’isola lo percepisci appena sbarchi dall’aliscafo. Il sole ti acceca, ma la sua luce ti spinge a voler soffermare lo sguardo su quei segreti che sai che ti apriranno la strada verso l’enormità della meraviglia.

Capri, l’isola che è un mito e che ha saputo costruire miti

Non c’è bisogno di tracciare alcun itinerario. Il mio consiglio è quello di vagabondare, di perdersi lasciandosi attrarre dai tantissimi negozietti, bar o ristoranti. A Capri nel tuo girovagare puoi perderti nei giardini di Augusto, dove ammirare paesaggi mozzafiato e scoprire fiori e piante di cui ignoravi il nome.

Se ami l’arte ti puoi soffermare ad ammirare la Certosa di San Giacomo, costruita nel 1371 e utilizzata sotto il dominio francese come caserma, ospedale e bagno penale.

Ad Anacapri merita una visita la Chiesa di San Michele Arcangelo con un pavimento che attira l’attenzione per la sua rappresentazione della cacciata di Adamo ed Eva dal Paradiso Terrestre. Durante la passeggiata nei vicoli il tuo sguardo sarà attratto dalla Casa Rossa, costruita tra il 1876 ed il 1898 dal colonnello americano J.C. MacKowen, che vi raccolse la propria collezione di reperti archeologici di disparata provenienza.

Alla scoperta di Capri tra cibo e cultura. Anacapri

L’isola è da girare tutta a piedi o in barca. Dovunque volgi lo sguardo, troverai splendidi paesaggi, testimonianze di un’isola che ha costruito miti e che ha ispirato grandi versi. Non solo, qui puoi trovare ottimi ristoranti per conoscere la cucina tradizionale o gourmet.

Capri è sempre stata meta prediletta dal turismo americano, inglese o russo, ma oggi, causa lockdown, può diventare una destinazione di tanti italiani che vogliono scoprire o riscoprire il nostro territorio.

Dove dormire e mangiare ad Anacapri? All’Hotel Villa Blu Capri, delizioso boutique e design hotel

Alla scoperta di Capri tra cibo e cultura. Villa blu Capri

In occasione dell’inaugurazione del cinque stelle Hotel Villa Blu Capri, ho pernottato in un albergo elegante, in cui dominano i colori che hanno reso celebre l’isola di Capri nel mondo: il bianco e i colori del mare.

Il “Blu Opening Party” ha festeggiato il passaggio della catena Melià alla nuova gestione tutta italiana di S&S Group della famiglia Spinelli. L’albergo offre diverse soluzioni: dalla classic room, alla deluxe room, dalla superior room, alla junior suite, o alla premium room, fino alla suite vista mare con Roof Top panoramico.

Il luogo che più ho amato è la piscina Blue Pool Lounge, che si staglia sul bianco dell’hotel con il blu intenso dei mosaici. A chi è consigliato il soggiorno? A chi vuole trascorrere tranquille giornate lontano dai luoghi affollati dell’isola, cullati da una tenue musica lounge, e una varietà di cibi e bevande di gran gusto.

Alla scoperta di Capri tra cibo e cultura. Anacapri, hotel villa blu capri

Il re delle cucine dell’Hotel Villa Blu Capri è Simone Mancini, il giovane chef capitolino che cura anche l’elegante ristorante Capriccio. Ma i suoi piatti rendono gourmet anche il Blue Lounge, dove si possono gustare piatti tipici campani o rivisitati, accompagnati dalla musica dal vivo.

I cult di Capri

  • Grotta Azzurra, una grotta larga 25 metri e lunga 60 con un ingresso alto meno di un metro. Per entrare nella Grotta bisogna stendersi sulla barchetta di legno, ma la si può raggiungere anche a piedi da Anacarpi. L’orario migliore per visitarla? Tra le 12 e le 14.
  • Faraglioni, tre scogli che emergono dal mare e che conferiscono una forte personalità al panorama del Golfo di Napoli. Non sono visitabili, si possono solo ammirare!
  • Villa Jovis, la villa dell’imperatore Tiberio. Si può raggiungere a piedi dalla Piazzetta di Capri.
  •  La Piazzetta, il simbolo della Capri mondana.
  • Monte Solaro: a  piedi da Anacapri, seguendo il sentiero segnalato e calcolando un’ora in salita; in seggiovia da Anacapri, in circa 10 minuti. Un consiglio? Scendete a piedi  a Cetrella.

Da non perdere

  • Giardini di Augusto e Via Krupp a Capri, la passeggiata che vi permetterà di conoscere Capri.
  • Anacapri, sicuramente più riservata e tranquilla rispetto a Capri, ma come vi abbiamo già raccontato assai affascinante e con testimonianze culturali che meritano il viaggio.

Potrebbe interessarti anche:


Itinerario in bicicletta in provincia di Piacenza tra cibo e cultura

Un'idea "famelica"? Pedalare tra cibo e cultura seguendo un itinerario ciclo-turistico alla scoperta dei colli piacentini. Un percorso in bicicletta in provincia di Piacenza si può fare tutto l’anno, ma noi lo consigliamo ora per ritrovare la gioia dello stare all'aria aperta dopo il Coronavirus. Abbiamo scelto per voi in itinerario suggerito dal sito Trebbike, che questi colli li conosce veramente bene! Il successo indiscusso della bicicletta Chi,...Itinerario in bicicletta in provincia di Piacenza tra cibo e cultura ultima modifica: 2020-07-09T16:49:07+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Viaggi enogastronomici: 5 posti dove si mangia veramente bene

Ormai lo sanno tutti, moltissimi viaggiatori scelgono tra le esperienze che vogliono vivere la possibilità di scoprire le eccellenze gastronomiche, la cucina locale, i sapori di un territorio. Il turismo dei 5 sensi è la nuova frontiera. Famelici vi segnala 5 mete per un viaggio enogastronomico: dai colli piacentini a Taranto, dalla Gallura ai Monti Dauni, fino alla Venezia prima...Viaggi enogastronomici: 5 posti dove si mangia veramente bene ultima modifica: 2020-06-22T12:36:57+00:00 da Monica Viani

Alla scoperta di Capri tra cibo e cultura (vi diciamo dove dormire) ultima modifica: 2020-07-30T23:33:55+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *