Un cocktail che fa bene…anche alla salute: hot toddy

Hot toddy, ovvero una bevanda calda di origine scozzese, usata nel passato per alleviare i fastidi del raffreddore o per favorire il sonno, soprattutto in inverno. Oggi riscoperto come cocktail.

Ingredienti

Per 2 bicchieri

2 cl di liquore scozzese a base di whisky

380 ml acqua

1 cucchiaino di miele

2 cucchiaini di tè nero speziato

3 cl di Rum scuro

una scorza di arancia

una scorza di limone

una stecca di cannella

chiodi di garofano

succo di  1/2 limone

Procedimento

Portate ad ebollizione 380 ml di acqua con la cannella, la scorza degli agrumi, e i chiodi di garofano spezzettati. Quando l’acqua bolle togliete la pentola dal fuoco e unite il té. Lasciate in infusione. Nel frattempo spalmate di miele due bicchieri resistenti al calore provvisti di manico. Filtrate, unite il succo di limone e il whisky. Mescolate. Ripartite nei bicchieri e servite.

Potrebbe interessarti anche:


Il cocktail è servito. I drink che hanno fatto la storia

Ci sono cocktail nati per caso, altri in omaggio a celebri personalità, altri ancora rivisitati dall’estro creativo di qualche barman sovversivo. Tra leggenda e storia, ecco i drink più famosi di sempre. Spesso dalle origini insospettabili. Alexander Il celebre cocktail bianco fu inventato nel 1922 da Harry MacElhone, uno dei barman più leggendari di ogni epoca, per Mary Windsor. L’occasione? Le...Il cocktail è servito. I drink che hanno fatto la storia ultima modifica: 2018-09-02T10:49:51+02:00 da Alessandra Cioccarelli

Potrebbe interessarti anche:


Il cocktail è servito. Guida alle famiglie di drink

Mojito, Spritz, Gin Tonic, Pina Colada. Che sia l’ora dell’aperitivo o un dopo cena, al momento di ordinare un cocktail spesso ricadiamo sui soliti noti. In realtà per chi ama l’arte della miscelazione, l’offerta (soprattutto nei locali con un buon servizio di barman) è decisamente ampia e ben assortita. Per allargare i propri orizzonti alcolici – Chi beve solo acqua,...Il cocktail è servito. Guida alle famiglie di drink ultima modifica: 2017-04-26T10:11:45+02:00 da Alessandra Cioccarelli

Potrebbe interessarti anche:


Che estate è…se non bevi almeno un Margarita!

Il Margarita è un cocktail che ha aiutato ad infrangere un tabù. Quale? Che le donne non possano bere...almeno in pubblico! Nel 1917 fa scandalo un cocktail party organizzato...Che estate è…se non bevi almeno un Margarita! ultima modifica: 2021-05-05T08:48:00+02:00 da Monica Viani

Il Margarita è un cocktail che ha aiutato ad infrangere un tabù. Quale? Che le donne non possano bere...almeno in pubblico! Nel 1917 fa scandalo un cocktail party organizzato a St. Louis «per la prima volta» da una giovane...Che estate è…se non bevi almeno un Margarita! ultima modifica: 2021-05-05T08:48:00+02:00 da Monica Viani

Il Margarita è un cocktail che ha aiutato ad infrangere un tabù. Quale? Che le donne non possano bere...almeno in pubblico! Nel 1917 fa scandalo un cocktail party organizzato a St. Louis «per la prima volta» da una giovane donna dell’alta società della cittadina, Clara Bell Walsh. Il Margarita, il preferito da Jack Kerouac, è un cocktail ma anche un after dinner...Che estate è…se non bevi almeno un Margarita! ultima modifica: 2021-05-05T08:48:00+02:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


Un cocktail che fa bene…anche alla salute: hot toddy ultima modifica: 2017-06-05T10:06:13+02:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *