Colli piacentini, conto alla rovescia per un Natale insolito

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Un viaggio goloso nell’Emilia meno conosciuta ed autentica. Parliamo dei colli piacentini presentati da Visitpiacentino. Il nostro famelico calendario dell’Avvento vi accompagna tra dolci pendii e corsi d’acqua per  farvi conoscere un passato mai morto e golosità che possono allietare la vostra tavola natalizia

A pochi chilometri da Milano, Genova e Bologna la provincia di Piacenza regala paesaggi prevalentemente collinari, puntellati da strepitosi borghi, vivacizzati da piccoli corsi d’acqua e resi golosi da una ricca tradizione culinaria. Un placet o go in 2020-2021, un luogo in cui la natura la fa da padrona, e dove si può bere del buon vino. Chi non conosce il Gutturnio, un vino le cui origini risalgono al periodo romano? Non solo: i colli piacentini meritano il viaggio per le loro eccellenze gastronomiche, declinate con vivacità dai numerosi agriturismi e ristoranti.

Una provincia che più la conosci più ti sembra incredibile!

Famelici, in collaborazione con Visitpiacentino, ha deciso di regalarvi un Calendario dell’Avvento per conoscere giorno per giorno luoghi, prodotti e piatti di una terra assai generosa. Ogni giorno, dal 1° dicembre al 24 dicembre, potrete aprire e leggere un post che vi racconterà la tradizione e l’autenticità di un territorio magico. Vi condurremo in una provincia che vi abbiamo già raccontato, ma che ha ancora numerosi scorci e sorprese incantevoli. Una terra da visitare in ogni stagione, ma che nel periodo natalizio offre tante leccornie e luoghi veramente insoliti da visitare.

A proposito conosci la storia del Calendario dell’Avvento?

Che il primo calendario dell’Avvento sia nato in Germania lo sanno in molti, ma pochi sanno la storia della sua nascita. Ebbene ve la raccontiamo noi. Immaginate una fredda serata di fine 800 di novembre in una casa tedesca. Un bambino, un po’ petulante, ogni sera chiede ad una mamma sempre più spazientita, quanti giorni mancano a Natale. Arriva il primo dicembre e il bambino non demorde. A questo punto la madre, esasperata, prepara 24 biscotti alle spezie, uno per ogni giorno dell’Avvento. E ammonisce il piccolo: “ne puoi mangiare uno solo, ogni mattina, quando saranno finiti, vorrà dire che è Natale”. E così nacque il calendario dell’Avvento da noi reso piacentino!

Roberto Rossi e Monica Viani

 

 

Colli piacentini, conto alla rovescia per un Natale insolito ultima modifica: 2020-11-27T17:38:48+00:00 da Doppiamente Famelici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *