McDonald’s: un ristorante virtuale e i tripli NFT

McDonald’s entra nel mondo degli NFT. L’obiettivo? Rendere l’arte pop. In occasione del lancio del nuovo Triplo Cheeseburger i clienti di McDonald’s potranno partecipare all’estrazione di 300 NFT di tre opere originali realizzate da artisti emergenti.


McDonald’s
entra nel mondo degli Nft e dell’arte digitale: in occasione del debutto in Italia del Triplo Cheeseburger, l’azienda ha selezionato 3 artisti cui ha fatto realizzare altrettante opere che potranno essere vinte dai clienti partecipando a un concorso. Dunque le aziende del food si stanno lanciando a sperimentare questa ulteriore evoluzione della trasformazione digitale. In questo caso, dopo gli annunci relativi al progetto, si concretizza un ulteriore tassello dell’architettura McMetaverso, gli NFT.

Intanto, dopo aver depositato ben 10 marchi McMetaverse la marca ha varato il progetto di aprire “un ristorante virtuale con prodotti sia reali che virtuali”, in cui, parallelamente a NFT di piatti o ricette si potrà ordinare, attraverso il proprio avatar, un prodotto che sarà recapitato on delivery a casa propria. Il Metaverso è qualcosa come “la convergenza delle realtà fisiche e virtuali” e promette una divisione meno netta tra questi due regni. Non ci sarà molta differenza tra ciò che facciamo (e dove lo facciamo) nelle nostre vite “reali” e “virtuali”.

Raffaele Daloiso, direttore marketing di McDonald’s Italia, con il lancio degli NFT, è convinto che il panino iconico possa diventare un ricordo digitale da conservare, e conclude:“abbiamo scelto tre artisti giovani, molto diversi fra loro ma la differenza per noi è un valore. Gli artisti sono Daniele Tozzi, specializzato in calligrammi, l’illustratrice Serena Gianoli e il designer Nicola Laurora che si sono tutti cimentati con il concetto di Level Up, che è alla base anche del Triplo burger. Concretamente come si sviluppa l’iniziativa? Le opere digitali resteranno esposte su OpenSea, uno fra i più noti marketplace del settore, saranno riprodotte in 100 copie ciascuna e potranno appunto essere vinte dai clienti nel concorso dal 12 marzo al 5 aprile 2022”.

Potrebbe interessarti anche:


Metaverso e NFT: il Foodverso che cosa porta?

Il Metaverso e NFT (Un non-fungible token) sono ormai una realtà. Come le aziende del food si preparano a parlare i nuovi linguaggi? Bill Gates a fine 2021, disse testualmente: “Tutte le call conference che...Metaverso e NFT: il Foodverso che cosa porta? ultima modifica: 2022-03-21T14:15:50+01:00 da Fabrizio Bellavista

Potrebbe interessarti anche:


Vinophila, il futuro del vino

Vinophila è il primo metaverso dedicato al vino, una fiera innovativa che, attraverso una realtà immersiva e rappresentazioni 3D, si propone di eliminare la distanza tra virtuale e reale. Vi raccontiamo il futuro del...Vinophila, il futuro del vino ultima modifica: 2022-03-22T15:30:03+01:00 da Monica Viani

McDonald’s: un ristorante virtuale e i tripli NFT ultima modifica: 2022-04-01T16:48:24+02:00 da Fabrizio Bellavista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *