La lotta allo spreco alimentare: eliminata la data di scadenza?

Per combattere lo spreco alimentare, il marchio britannico Waitrose ha deciso di rimuovere da settembre le date di scadenza di quasi 500 prodotti. È la risposta corretta?

Una nota catena di supermercati nel Regno Unito ha deciso di eliminare la data di scadenza dalle confezioni di diversi prodotti, sostituendola con una semplice raccomandazione a consumarli entro una data indicata sulla confezione.

E se la lotta contro lo spreco alimentare passasse attraverso la cancellazione della data di scadenza? A settembre la catena di vendita al dettaglio Waitrose rimuoverà le date di scadenza per quasi 500 prodotti, principalmente verdure confezionate e alcuni prodotti freschi, tra cui spicca il latte. Lo scopo? Invitare i consumatori a lottare contro lo spreco alimentare. Il tutto per evitare che 4,5 milioni circa di tonnellate di cibo ancora commestibile venga sprecata. A tale cifra si somma il risparmio delle energie legate alla produzione.

Non solo, in alcuni paesi europei le grandi catene della GDO intendono fare partire delle campagne d’informazione per mettere al corrente i consumatori sulla differenza tra prodotti con una data di durata minima e prodotti con una data di scadenza.

In futuro verrà eliminata la data di scadenza?

Se le catene della GDO premono per la cancellazione delle date di scadenza in nome della lotta allo spreco alimentare, i consumatori hanno difficoltà ad accettare una decisione che suscita sfiducia. Chi avrà ragione?

Nonostante i vari progressi, la lotta allo spreco alimentare presenta ancora alcune zone grigie, in particolare in termini di normative. Forse è il caso che la Comunità Europea intervenga presto per fare chiarezza. Eliminata la data di scadenza, si farà un passo in avanti nella lotta allo spreco alimentare o sarà un regalo alle multinazionali del comparto alimentare? Quanto dovremo aspettare per eliminare, ad esempio, tutta quella plastica che avvolge frutta e verdura?

Potrebbe interessarti anche:


Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico

Cibo e cultura: quando la carne diventa un problema filosofico La filosofia non si occupa solo di problemi astratti. Talvolta si scontra con dilemmi che investono anche aspetti concreti della...Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico ultima modifica: 2020-04-15T11:22:36+02:00 da Monica Viani

Cibo e cultura: quando la carne diventa un problema filosofico La filosofia non si occupa solo di problemi astratti. Talvolta si scontra con dilemmi che investono anche aspetti concreti della nostra vita. Cibo è cultura e dunque anche in ambito enogastronomico...Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico ultima modifica: 2020-04-15T11:22:36+02:00 da Monica Viani

Cibo e cultura: quando la carne diventa un problema filosofico La filosofia non si occupa solo di problemi astratti. Talvolta si scontra con dilemmi che investono anche aspetti concreti della nostra vita. Cibo è cultura e dunque anche in ambito enogastronomico nascono interessanti querelle. Il dilemma che agita da qualche anno i dibattiti è: quanto è etico mangiare carne? Sappiamo che...Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico ultima modifica: 2020-04-15T11:22:36+02:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Allevamenti intensivi, spreco alimentare vanificano lo sforzo per combattere il cambiamento climatico

L'accordo di Parigi, l'elezione di Biden negli Stati Uniti, lo sforzo delle Nazioni Unite per combattere il cambiamento climatico potrebbero non essere sufficienti per salvaguardare il Pianeta. Gli allevamenti intensivi...Allevamenti intensivi, spreco alimentare vanificano lo sforzo per combattere il cambiamento climatico ultima modifica: 2020-11-09T14:21:17+01:00 da Monica Viani

L'accordo di Parigi, l'elezione di Biden negli Stati Uniti, lo sforzo delle Nazioni Unite per combattere il cambiamento climatico potrebbero non essere sufficienti per salvaguardare il Pianeta. Gli allevamenti intensivi che contribuiscono alle emissioni di ossido di diazoto, un gas...Allevamenti intensivi, spreco alimentare vanificano lo sforzo per combattere il cambiamento climatico ultima modifica: 2020-11-09T14:21:17+01:00 da Monica Viani

L'accordo di Parigi, l'elezione di Biden negli Stati Uniti, lo sforzo delle Nazioni Unite per combattere il cambiamento climatico potrebbero non essere sufficienti per salvaguardare il Pianeta. Gli allevamenti intensivi che contribuiscono alle emissioni di ossido di diazoto, un gas serra che ha un potere climalterante 310 volte più alto della CO2, sembrano mandare in fumo ogni tentativo di fermare...Allevamenti intensivi, spreco alimentare vanificano lo sforzo per combattere il cambiamento climatico ultima modifica: 2020-11-09T14:21:17+01:00 da Monica Viani

La lotta allo spreco alimentare: eliminata la data di scadenza? ultima modifica: 2022-08-27T10:41:51+02:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *