Dieta del gelato: 7 giorni mangi con gusto e sano

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Mangiare cambiando dieta è una cosa giusta! La dieta del gelato può essere un ottimo ausilio per chi vuole mangiare sano e perdere nello stesso tempo peso. L’Istituto del Gelato Italiano, con il supporto della Prof.ssa Silvia Migliaccio, ci racconta che il gelato può essere  l’alimento principale di una dieta ipocalorica sana ed equilibrata. Il tutto senza rinunciare al gusto.

Il gelato non deve essere “criminalizzato” – spiega la Prof.ssa Migliaccio è un alimento che ha molte
qualità e che, anche psicologicamente, aiuta ad affrontare meglio una dieta ipocalorica. Se lo si consuma in
sostituzione del pasto, è preferibile sceglierne uno da 200 g., che apporta circa 350-400 calorie, oppure
accostandolo ad una macedonia di frutta per ottenere un pasto completo, gustoso e sano; per lo snack di
metà mattina o metà pomeriggio meglio optare per un formato meno calorico – da 100/150 calorie.
L’importante è scegliere il formato e la tipologia adatti alla situazione di consumo”.

Dieta del gelato settimanale ipocalorica di circa 1100/1200 kcal giornaliere

Ecco il programma ipocalorico settimanale in cui non sono indicate le quantità precise di
gelato ma le porzioni, tenendo presente che una pallina pesa circa 40 grammi e che l’apporto calorico per
100 grammi di alimento può variare dalle 140 alle 300 calorie a seconda del gusto (nocciola, crema e
cioccolato quelli più calorici).

Non bisogna mangiarne più di quelli previsti nella giornata alimentare né aggiungere altri dolci al regime settimanale per ottenere gli obiettivi che ci si è prefissati.

Lunedì

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato, caffè, un cucchiaino di zucchero, quattro
biscotti integrali.

Metà mattina: 2 albicocche o altro frutto di stagione o una centrifuga di pera e pesca (150 ml).
Pranzo: un gelato confezionato del tipo Biscotto o Cornetto;

oppure:

una coppetta con yogurt bianco (g 125), cocomero e ananas tagliati a cubetti e un cucchiaio
di granella di nocciole.

Pomeriggio: un ghiacciolo.

Cena: bresaola e rucola: bresaola g 80-100, rucola a piacere condita con un cucchiaio di olio
extravergine di oliva e limone a piacere; pane: g 40 o un pacchetto di crackers da g 25.

Martedì

Colazione: uno yogurt magro da g 125 anche alla frutta, g 20 di cereali o di muesli.

Metà mattina: una banana o altro frutto di stagione o g 20 di frutta secca.

Pranzo: una coppa di macedonia con gelato alla crema e/o con panna; una-due cialde.

Pomeriggio: una fettina di pane (g 30) anche tostato con pomodori, basilico ed un cucchiaino di olio
extravergine di oliva.

Cena: pesce arrosto con patate: un’orata o una spigola o un rombo cotto al forno con g 200-250 di
patate.

Condimento: un cucchiaio di olio extravergine di oliva e spezie ed aromi a piacere.

Mercoledì

Colazione un bicchiere di tè freddo anche alla pesca senza zucchero, una fetta di pane (g 40) anche
tostato con marmellata.

Metà mattina: una barretta ai cereali da g 20-25 circa.

Pranzo: prosciutto e melone: prosciutto crudo dolce g 80, melone g 500; pane g 40 o un pacchetto di grissini  g 25.

Pomeriggio: due bon bon di gelato al fiordilatte ricoperto di cioccolato.

Cena: una coppa di gelato alla frutta o alle creme con due cialde.

Giovedì

Colazione: un estratto di frutta, due fette biscottate con un velo di miele.

Pranzo: un frappè secondo i gusti di ciascuno, anche con panna, e due-tre cialde.

Pomeriggio: g 20 di parmigiano o 2 albicocche o altro frutto di stagione.

Cena: una coscia di pollo con sovraccoscia senza pelle.

Contorno: verdure crude o cotte, quantità a piacere, non patate legumi e mais.

Condimento: un cucchiaino di olio extravergine di oliva; pane: g 40.

Venerdì

Colazione: un tè freddo e una merendina a piacere.

Metà mattina: g 400 di cocomero o altro frutto di stagione.

Pranzo: una granita di caffè* con panna; due cialde (* ricordarsi che contiene caffeina).

Pomeriggio: due crostini o due granetti con 2 fette di arrosto di tacchino.

Cena: insalata caprese: mozzarella light un bocconcino da g 80/100 con pomodori a piacere e condito con un cucchiaino di olio extravergine di oliva, basilico o altre spezie a piacere; pane: g 40.

Sabato

Colazione: un cappuccino ed una brioche semplice.

Pranzo: una porzione di salmone affumicato g 100 o di tonno una confezione da g 80.

Contorno: un’insalata verde mista condita con un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Pane g 40.

Pomeriggio: un frozen yogurt piccolo alla frutta o una granita al limone.

Cena (casa o ristorante): una porzione di spaghetti alle vongole o di risotto alla pescatora; un semifreddo.

Domenica

Colazione: un bicchiere di latte parzialmente scremato (g 150), due fette biscottate con ricotta
o marmellata.

Pranzo: primo piatto: una porzione di insalata di riso o di pasta fredda.

Frutta: cocomero g 400 o melone g 200; un sorbetto al limone.

Pomeriggio: un cono di gelato artigianale preferibilmente alla frutta.

Cena: un hamburger.

Contorno: verdure crude o cotte, quantità a piacere, non mangiare patate, legumi e mais.

Condimento per il contorno: un cucchiaino di olio extravergine di oliva; pane: g 40.

Per saperne di più: www.istitutodelgelato.it

 

Dieta del gelato: 7 giorni mangi con gusto e sano ultima modifica: 2020-06-05T13:28:53+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *