Visioni di Toscana, investimenti illuminati

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Dall’immaginario delle favole la Toscana di Castelfalfi, un “regno” senza recinzioni. Dalla visionarietà di un’imprenditrice la Toscana de La Maliosa, natura sotto le stelle.

Due visioni di Toscana che si sottraggono al luogo comune da cartolina sono queste due tenute, una – Toscana Resort Castelfalfi – nelle colline fiorentine e vocata al lusso, al golf e allo sviluppo immobiliare, l’altra – La Maliosa – in area maremmana e vocata alla produzione naturale di vini e olio e a esperienze culturali immersive.

Entrambe sono guidate da criteri di sostenibilità, rispetto e recupero del paesaggio, valorizzazione del territorio e delle comunità residenti. Valori che creano e continuano a creare valore, perché sorretti da visioni con ampiezza di orizzonti spazio-temporali. Arte compresa.

Quando sei a Castelfalfi, tutto è Castelfalfi

visioni di Toscana castelfalfi panoramaCastelfalfi è un territorio e contemporaneamente un complesso di carattere esclusivo, diverso. Talmente esclusivo e diverso, da non essere recintato e da non avere alcun confine visibile.

Sono di Castelfalfi i casali antichi in lontananza, i poggi e le colline, gli uliveti e i vigneti, il borgo e le sue botteghe, la rocca trasformata in villa di impianto mediceo, il campo da golf a 27 buche – il più grande di Toscana – con una nuovissima club house, la Tabaccaia riconvertita in stanze e suites, il resort 5 stelle con la SPA, le piscine e i 4 ristoranti, l’orto biologico che inorgoglisce l’executive chef Francesco Ferretti, i fabbricati della cantina e del frantoio che mettono sul mercato, ça va sans dire, le produzioni vitivinicole e olearie della tenuta.

E pensare che questa grandiosità carica di secoli di storia risalente agli etruschi e questo lembo di terra in provincia di Firenze nel comune di Montaione rischiavano di decadere nell’abbandono.

visioni toscana i libri di castelfalfi

Toscana Resort Castelfalfi è una storia di rinascita, invece. Di illuminati investimenti. Di celebrazione dell’arte. Di una filosofia estate-wide mirata a sostenibilità, autonomia energetica e bioedilizia. È dal 2007, con il passaggio di proprietà alla tedesca TUI AG, leader nel turismo-hospitality, che prende forma il progetto dell’attuale Toscana Resort Castelfalfi. Un luogo da toccare, dove tornare affezionati e dove avere una casa. Una realtà di management giovane e a forte presenza femminile.

www.castelfalfi.com

La Maliosa. Innovatrice e immersa. Nella natura

visioni di Toscana - La Maliosa passatoia rossa in vigna eroicaLa Maliosa ha un’altra storia – una storia ammaliante – che coincide in gran parte con il percorso umano e professionale della sua fondatrice, Antonella Manuli, milanese, studi tecnici, che una trentina di anni fa, con un’ideale in mente, quello dell’azienda bio, comincia a cercare e ad aggregare appezzamenti di terreno nella zona di Saturnia.

visioni di Toscana _ alba a La MaliosaNon terreni qualunque, ma vigne antiche. Uliveti con cultivar locali e rare. Campi ben esposti. Terreni da studiare nella loro unicità. Rustici da abitare. Paesaggi antropizzati coerenti con la natura del luogo.

Il risultato attuale? Un’azienda agricola ecosostenibile con produzione bio di miele, olio EVO e vino – un solido export – e meravigliose experience per gli ospiti come trekking agroculturali e casette dal tetto apribile per notti sotto le stelle, il progetto Starsbox.

visioni di Toscana - La maliosa vini naturali biancoUn’azienda detentrice di un brevetto per l’allevamento delle viti, il metodo Corino. L’ideatore, Lorenzo Corino, è un agronomo ed enologo riconosciuto e curatore delle produzioni de La Maliosa. E il metodo costituisce e codifica a livello internazionale un’innovazione di processo. Un processo che ci riporta a un vino che prima di tutto si fa in vigna, in nome della naturalità, della biodiversità, dell’autenticità.

Operando senza fughe in avanti, senza pressioni esterne, ma con investimenti accorti e un ossequio all’antifragilità, la Maliosa punta alla realizzazione di nuove opportunità ospitali oltre agli attuali appartamenti-suites e al sogno di compenetrare maggiormente arte e paesaggio.

Perché simili visioni di Toscana siano sempre più visibili, forse è davvero il tempo di investire nel bello on-site.

https://fattorialamaliosa.it/

 

[Immagini: iPhone di Daniela; ufficio stampa TRC; La Maliosa]

Potrebbe interessarti anche:


Food Forest, la foresta commestibile sostituisce l’orto a Milano

Milano, l'unica città italiana veramente internazionale, non è solo movida o sky line, tra poco offrirà ai milanesi la possibilità green di poter godere di una Food Forest, ovvero di un luogo dove poter raccogliere, portare a casa i frutti della terra e mangiarli. Un portale on line di riforestazione collettiva attivo in 40 paesi del mondo, il cui fine...Food Forest, la foresta commestibile sostituisce l’orto a Milano ultima modifica: 2020-08-25T14:18:42+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico

Cibo e cultura: quando la carne diventa un problema filosofico La filosofia non si occupa solo di problemi astratti. Talvolta si scontra con dilemmi che investono anche aspetti concreti della...Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico ultima modifica: 2020-04-15T11:22:36+00:00 da Monica Viani

Cibo e cultura: quando la carne diventa un problema filosofico La filosofia non si occupa solo di problemi astratti. Talvolta si scontra con dilemmi che investono anche aspetti concreti della nostra vita. Cibo è cultura e dunque anche in ambito enogastronomico...Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico ultima modifica: 2020-04-15T11:22:36+00:00 da Monica Viani

Cibo e cultura: quando la carne diventa un problema filosofico La filosofia non si occupa solo di problemi astratti. Talvolta si scontra con dilemmi che investono anche aspetti concreti della nostra vita. Cibo è cultura e dunque anche in ambito enogastronomico nascono interessanti querelle. Il dilemma che agita da qualche anno i dibattiti è: quanto è etico mangiare carne? Sappiamo che...Nuova filosofia green: coltivare la carne. Un dilemma filosofico ultima modifica: 2020-04-15T11:22:36+00:00 da Monica Viani

Visioni di Toscana, investimenti illuminati ultima modifica: 2020-08-26T12:17:59+00:00 da Daniela Ferrando FamFriend

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *