Cibo e poesia, Gianni Rodari con una cucina spaziale!

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Cibo e poesia, Gianni Rodari nel 2020 un centenario con una cucina spaziale!

Quest’anno è il centenario della nascita di Gianni Rodari, uno scrittore, pedagogista, giornalista e poeta italiano, specializzato in letteratura per l’infanzia i cui lavori sono stati tradotti in molte lingue. É grazie alla Grammatica della fantasia del 1973, sua opera principale, che la sua fama si sparse nel mondo. Allora, come primo tributo alla sua opera geniale vi riproponiamo una sua poesia “Cucina spaziale”.

Ps. Come si fa a non amare un poeta che propone appena svegli “(…) suona la sveglia, tu ti svegli, acchiappi la sveglia e la mangi in due bocconi”.

“Cucina spaziale”, una poesia del futuro commestibile

Un mio amico cosmonauta è stato sul pianeta x213, e mi ha portato per ricordo il menù di un ristorante di lassù. Ve lo ricopio tale e quale:

ANTIPASTI
– Ghiaia di fiume in salsa di tappi
– Crostini di carta asciugante
– Affettato di carbone

MINESTRE

– Rose in brodo
– Garofani asciutti al sugo d’inchiostro
– Gambe di tavolini al forno
– Tagliatelle di marmo rosa al burro di lampadine tritate
– Gnocchi di piombo

PIATTI PRONTI

– Bistecca di cemento armato
– Tristecca ai ferri
– Tristezze alla griglia
– Arrosto di mattoni con insalata di tegole
– Do di petto di tacchino
– Copertoni d’automobile bolliti con pistoni
– Rubinetti fritti (caldi e freddi)
– Tasti di macchina da scrivere (in versi e in prosa)

100 Gianni Rodari – countdown verso il centenario dal 23 ottobre

PIATTI DA FARSI
– A piacere

Per spiegare quest’ultima espressione, un po’ generica, aggiungerò che il pianeta x213, a quanto pare, è interamente commestibile: ogni cosa, lassù, può essere mangiata e digerita, anche l’asfalto della strada. Anche le montagne? Anche quelle. Gli abitanti di x 213 hanno già divorato intere catene alpine. Uno, per esempio, fa una gita in bicicletta: gli viene fame, smonta e mangia la sella, o la pompa. 1 bambini sono ghiottissimi di campanelli. La prima colazione si fa così: suona la sveglia, tu ti svegli, acchiappi la sveglia e la mangi in due bocconi.

(Nell’immagine: “100 Gianni Rodari”, una raccolta ove sono riuniti tra i migliori illustratori al mondo per celebrare i contenuti della poetica dello scrittore. CENTO GIANNI RODARI, CENTO STORIE E FILASTROCCHE, CENTO ILLUSTRATORI. ‘100 Gianni Rodari, Einaudi Ragazzi ). 

Potrebbe interessarti anche:


Cibo e letteratura: magie e dolci profumi del Bengala

Cibo e letteratura: magie e dolci profumi del Bengala grazie alle parole della Divakaruni Parleremo di due libri particolari - ma che sono oramai consolidati tesori dell’umanità - fondamentali per un doppio aspetto: perchè rappresentano, attraverso l'attivazione dei sensi (profumi, odori, gusto, vista) la cultura indiana nella sua pienezza e sensualità; perchè mettono in scena il cibo come rappresentazione centrale dei significati...Cibo e letteratura: magie e dolci profumi del Bengala ultima modifica: 2020-02-25T10:24:50+00:00 da Redazione Famelici


Potrebbe interessarti anche:


Cibo e letteratura: Cecità di Saramago ci dice quando torneremo ad abbracciarci

Cibo e letteratura: Cecità di Saramago e il Coronavirus L’epidemia di Covid 19 ha compiuto quella rivoluzione che nessuno si attendeva: siamo costretti a trascorrere l’intera giornata in casa, leggendo...Cibo e letteratura: Cecità di Saramago ci dice quando torneremo ad abbracciarci ultima modifica: 2020-03-19T12:39:28+00:00 da Monica Viani

Cibo e letteratura: Cecità di Saramago e il Coronavirus L’epidemia di Covid 19 ha compiuto quella rivoluzione che nessuno si attendeva: siamo costretti a trascorrere l’intera giornata in casa, leggendo di cronache che raccontano di carrelli riempiti in modo sconsiderato. Famelici...Cibo e letteratura: Cecità di Saramago ci dice quando torneremo ad abbracciarci ultima modifica: 2020-03-19T12:39:28+00:00 da Monica Viani

Cibo e letteratura: Cecità di Saramago e il Coronavirus L’epidemia di Covid 19 ha compiuto quella rivoluzione che nessuno si attendeva: siamo costretti a trascorrere l’intera giornata in casa, leggendo di cronache che raccontano di carrelli riempiti in modo sconsiderato. Famelici consiglia di non cedere ad assurde paure e di passare il tempo leggendo quei testi che ci aiutano a capire...Cibo e letteratura: Cecità di Saramago ci dice quando torneremo ad abbracciarci ultima modifica: 2020-03-19T12:39:28+00:00 da Monica Viani

Cibo e poesia, Gianni Rodari con una cucina spaziale! ultima modifica: 2020-03-30T18:26:18+00:00 da Redazione Famelici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *