La forza femminile del Traghetto Leonardesco

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Da più di 600 anni il Traghetto Leonardesco unisce la sponda di Villa d’Adda a quella di Imbersago. Sarebbe stato Leonardo a idearlo e a costruirlo durante il suo soggiorno a Vaprio d’Adda, anche se non manca chi sostiene che abbia solo ultimato un progetto esistente. In ogni caso il suo genio è presente! All’epoca di Leonardo era un mezzo di trasporto importantissimo: il tratto di fiume tra Cassano e Lecco segnava, infatti, il confine tra il Ducato di Milano e la Repubblica della Serenissima. Oggi è ancora funzionante grazie alla passione e alla “forza tutta al femminile” di Ingrid Anghileri, che, con il fratello Alex, traghetta turisti da una sponda all’altra dell’Adda. “Posso dire che, grazie a mio padre, ho sempre amato il fiume. Faccio questo lavoro con passione e testardaggine. Ho combattuto con tutte le mie forze  per poter far continuare a vivere il Traghetto Leonardesco!” Ma come funziona? ” Il traghetto, senza motore, è costituito da due imbarcazioni affiancate, sormontate da una piattaforma. Un albero centrale è provvisto di un rullo su cui scorre una fune d’acciaio che unisce le due sponde. La corrente dell’acqua preme su un timone direzionale, posto tra i due scafi. Questo permette la rotazione del traghetto di 45 gradi. La forza della corrente è poi osteggiata dalla fune d’acciaio tesa tra le due sponde”. Quanto dura la traversata? “Circa 5 minuti”. Il costo? “Il passante a piedi 90 centesimi, per i bambini dai 4 agli 8 anni 50 , per i motociclisti 1,60 centesimi, per l’automobilista (con auto!) 2,60 e il cane 0,50”. Io non vedo l’ora di ripetere quest’esperienza…breve ma intensa!

Per saperne di più:http://www.navigazionefiumeadda.it

Potrebbe interessarti anche:


Lecco, a parte Renzo e Lucia

Una gita gastronomica a Lecco è una scusa per visitare una cittadina ricca di suggestioni e di sorprese. Se si arriva a Lecco un paio di ore prima dell’ora di pranzo o di cena, vi consigliamo una visita a una cittadina che nasconde molti luoghi interessanti. Partendo da Piazza XX Settembre,  dove si trova il neogotico Palazzo della Paura, si...Lecco, a parte Renzo e Lucia ultima modifica: 2017-03-30T16:03:45+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


L’ Altro Griso, un ristorante per gustare Manzoni

“Su quel ramo del lago di Como che volge a mezzogiorno”. Chi non lo ricorda l’incipit dei “Promessi Sposi” di Manzoni? Un modo per assaporarne i sapori è provare la cucina del Ristorante L’Altro Griso...L’ Altro Griso, un ristorante per gustare Manzoni ultima modifica: 2017-05-30T19:20:39+00:00 da Monica Viani

La forza femminile del Traghetto Leonardesco ultima modifica: 2017-08-03T16:31:38+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *