Aggiornamenti sulla “Milano Food City 2017”

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Il programma di “Milano Food City 2017” terminato con successo

“Famelici” traccia una panoramica ragionata sulle principali iniziative organizzate in occasione della Milano Food City 2017 di maggio 2017. Si tratta  di una miriade di eventi programmati in concomitanza con Fiere, Saloni e happening “fuori salone”. Abbiamo assistito a una serie di manifestazioni senza precedenti in Italia. Che Milano faccia sul serio nel candidarsi come capitale del food? Certamente l’eredità di una Expo dedicata all’alimentazione è stata portatrice di grandi e inattesi sviluppi. La nuova Milano liquida, disseminata, spontaneista, ma anche super-organizzata, sta programmando qualcosa di “extra-ordinario”, sintetizzabile con le famose “Tre F”: Fashion, Furniture & Food, punte di diamante del Made in Italy nel mondo. Il territorio degli eventi disseminati è spaziato da Milano sino a Lodi e a Monza per coinvolgere  tutta la Lombardia. I numeri? Eccoli:  80mila le presenze b2b in Fiera Rho e 178mila presenze nel fuori salone con circa 400 eventi.

Ecco il sommario di tutti gli approfondimenti che potete trovare qui di seguito

I valori della “Milano Food City”

Milano Food City 2017Iniziamo con una citazione del Sindaco Giuseppe Sala, che forte dell’esperienza del 2015, ha le idee molto chiare: “Organizzando questa settimana di incontri ed eventi dedicati all’alimentazione, Milano si conferma città del ‘food’, con indispensabili momenti di riflessione sulla necessità di promuovere comportamenti alimentari corretti e di scoperta della storia e della cultura del cibo, in continuità con il percorso di Expo e della Food Policy, rappresentandone un’eredità” e conclude: “si potrebbe concretizzare a Milano una «Davos del cibo»: un appuntamento annuale per confrontarsi anche a livello internazionale su questi temi”. Siamo dunque in linea con lo sviluppo dei temi della “Carta di Milano”, che è il punto di riferimento dei valori da esprimere e condividere. Riportiamo come esempio la vision di Seeds&Chips 2017, che si pone metaforicamente a capo di una vera e propria Global Food Revolution focalizzandosi su:

  • l’impatto delle nuove generazioni sui consumi alimentari;
  • l’innovazione tecnologica applicata alla filiera agroalimentare;
  • la food security, l’importanza e il valore della produzione sostenibile di cibo anche nelle grandi metropoli;
  • nuovi trend di settore e la centralità del supporto alla food innovation.

Certamente la ricchezza delle proposte info/formative verte principalmente sui temi espressi dalla “Carta di Milano”. Così “Sapore in Lombardia”, uno dei progetti sostenuto da Regione Lombardia, farà conoscere il territorio lombardo promuovendo  città, borghi e territori a pochi chilometri da Milano.

La Milan Food City: le sigle in campo per sette giorni

"Milano Food City": i tanti loghi che compongono il mosaico
I tanti loghi che compongono il mosaico “Milano Food City”

In calendario ci sono sette giorni dedicati alla scoperta di  eccellenze dei territori, innovazione e nuovi trend. In scena masterclass e show cooking di chef, maestri pasticceri, gelatieri e panettieri. Tutti gli eventi sono connessi in modo liquido. Lo stile ‘convulso’ ed apparentemente ‘dissociato’ ha già conosciuto, nel caso di Expo 2015, uno straordinario successo. “Milano Food City” funge da collettore, pur essendo anche organizzatore diretto (vede collaborare il Comune, Regione Lombardia e Confcommercio Milano). All’interno:

  • TUTTOFOOD (8-11 maggio) ed il suo “Week&Food”, fuorisalone del cibo;
  • Taste of Milan (al “The Mall” di Porta Nuova);
  • Italian Gourmet (al Superstudio Più di via Tortona);
  • Sapore in Lombardia, promosso dalla Regione Lombardia;
  • Seeds&Chips (8-11 maggio), a Fiera Milano Rho, con un focus sulla tecnologia e produzione alimentare.
  • “Food Week”, un progetto Lievita, nato nel 2009, con un programma disseminato in tutta la città;
  • “Food For All! Fondazione Feltrinelli (dal 4 al 10 maggio dalle 10 alle 22, la sede di viale Pasubio)

#MilanoaPlaceToBE : un portale di riferimento per seguire il programma

Dal punto di vista organizzativo  è in funzione #MilanoaPlaceToBEuno strumento di facilitazione organizzativa per semplificare, unificare e promuovere le procedure connesse all’organizzazione di eventi di Milano Food City. Ecco la  suddivisione per categorie (www.expoincitta.com):

  • Cibo è cultura
  • Cibo è salute
  • Filiera sostenibile
  • Lotta allo spreco
  • Ricerca Scientifica

Programma: qualche assaggio solo per capire la complessa struttura generale

Vi segnaliamo alcuni eventi in programma partendo da Mercoledì 3 maggio in cui avremo la serata di anteprima aperta a tutti, con un programma che comprende un percorso sensoriale, performance musicali e artistiche, video installazioni reading ma anche alle 19 e 30 un evento dedicato alla solidarietà (Fondazione Feltrinelli), in cui i cittadini potranno donare cibo a Banco alimentare, Caritas, Pane quotidiano, per i più bisognosi…

  • Martedì 9 maggio, ore 18.30 presso ‘Spazio Base’, in Zona Tortona: #famedivero, relazioni e cibi genuini alla “Milano Food City”, con degustazioni in tema. Evento esperienziale del food blog “Famelici” con la collaborazione della Social Street “Abitanti intorno al Parco Solari Milano” al fine di coniugare una sana socialità con cibo genuino, corrette pratiche alimentari ed, in generale, un atteggiamento mirante all’alta qualità della vita.
  • Il sabato 6 maggio i cittadini sono invitati ad aprire i cortili organizzando cene condivise nel proprio cortile di casa con vicini di pianerottolo, di via o di quartiere. E’ previsto anche un grande flash mob.
  • A Palazzo Bovara Altoga, l’Associazione lombarda torrefattori, spiega al pubblico tutti i segreti della bevanda più amata dagli italiani.
  • Gli apprendisti cuochi, al Capac, Politecnico del Commercio e del Turismo, fanno la pizza Milano (un po’ come il risotto giallo alla napoletana)
  • Il Mercato del Suffragio diventa un cinema gourmet (dal 4 al 12 maggio) grazie alla rassegna Food Wanted: Gastronomic Adventure, organizzata con Wanted Cinema. Inoltre è prevista la proiezioni di documentari e film come The Gateway Bug di Johanna B. Kelly e Camron Marshad, Theatre of life/Il Refettorio di Peter Svatek sullo chef Massimo Bottura, La Ricotta di Pier Paolo Pasolini con una narrazione inedite sulle opere d’arte presenti nel film dei critici d’arte Giovanni Agosti e Jacopo Stoppa.
  •  Comprare un giornale e mangiare un panino particolare nello stesso luogo? Sì, saranno 18 le edicole in tutta la città trasformate in negozi gourmet.
  • 20 chef emergenti provenienti da 12 Paesi saranno protagonisti di show-cooking e sette hotel ospiteranno a turno, ogni giorno, aperitivi a 5 stelle.
  • Cascina Cuccagna (dal 4 al 10 maggio 2017), dalla tavola rotonda “Il nostro corpo parla”, alla degustazione “The Wine Show”, da una Blending Experience alla presentazione del libro “Benessere da bere” sino a “All’ombra della Madonnina!”: il concorso caseario internazionale e per finire, dimostrazione di cucina, forno e barbecue solare e il mercato agricolo.
  • “Ristoranti in circuito”. Vari circuiti di numerosi ristoranti di Milano nelle serate del 8 e 9 maggio,  proporranno, sconti, menù e piatti speciali. Eccoli divisi in: Circuito della tradizione, Circuito dell’innovazione, Circuito Top, Circuito internazionale.
  • Laboratori per bambini. Per i bambini dai 3 ai 12 anni ci saranno: laboratori con focus su: i cicli naturali degli alimenti, la stagionalità e la filiera produttiva. Il tutto completato dalla visita in una fattoria simulata, dalla coltivazione di un orto a misura di bimbo e dalle attività di cucina dove i piccoli chef si confrontano con chef professionisti.
  • Il 5 e il 9 maggio la Fondazione Riccardo Catella lancia «Coltiviamo insieme», due giorni in cui i bambini potranno conoscere da vicino l’orto e utilizzare in cucina i suoi frutti.
  • Al Museo della Scienza e tecnologia in due giornate di laboratori (6 e 7 maggio) per bimbi per scoprire meglio il latte.
  • Il 5 allo Spazio Bergognone 26 c’è «Olio Officina», una degustazione degli oli italiani con l’esperto Luigi Caricato.
  • Al mercato comunale di  viale Ungheria, per chi ama il barbecue, andrà in scena una gara a quattro categorie: pollo, pesce, costine di maiale e una quarta a sorpresa.
  • A Palazzo Giureconsulti (6 maggio) dalle 10 alle 19 sarà «Festa del Bio».
  • Torna Wine&Jazz al Blue Note. Jazzisti del calibro di Claudio Fasoli e Gianni Coscia si alterneranno sul palco del locale. Ma il clou del fronte enologico della manifestazione è la degustazione, una sontuosa passerella di tutti i vini docg. Giornalisti enogastronomici e sommelier presentano i vini e le aziende selezionate guidano la degustazione.
  • “Temporary , Ape Car e Tram. Temporary Shop. Sono stati selezionati alcuni molti Temporary (da 40 mq in su) che saranno aperti nella settimana, nelle zone più prestigiose e frequentate di Milano: Brera-Garibaldi, Tortona, Centro.
  • Temporary Pop-up: piccole strutture da posizionare in zone selezionate.
  • Carta etica Fipe con al suo interno: una doggy bag ed un wine bag utilizzati da molti ristoratori coinvolti; un circuito virtuoso a tappe con le possibili soste; un piccolo ricettario per valorizzare gli “avanzi”.
  • Villaggio street food story,con una selezione di food street italiano;
  • Dazi in Festa, i Dazi e Piazza Sempione, saranno teatro – ogni sera a partire dalle 19 – di eventi interagenti: serate istituzionali a invito, dal pubblico selezionato, o grandi feste open.
  • Giornata dedicata al biologico. In collaborazione con Federbio, sabato 6 maggio sarà la giornata dedicata al biologico. Sostenibilità, valori nutrizionali, motivazione al consumo, presentazione prodotti e produttori.
  • Food For All!dal 4 al 10 maggio dalle 10 alle 22, alla Fondazione Feltrinelli nella sede di viale Pasubio, offre un calendario di dibattiti, laboratori, talk, e spettacoli.
  • Ape-car o food truck: completamente personalizzati con posteggio fisso per 7 giorni in luoghi specifici.
  • Aperitivi a 5 stelle con risotto alla milanese negli hotel che aderiscono ad Apam, una «notte golosa» (il 6 maggio, dalle 18.30 a mezzanotte)
  • Temporary Tram, un tram brandizzato.
  • Al mercato comunale coperto di piazza Wagner tra assaggi di formaggi, taglieri di salumi, degustazioni di carne e pesce
  • «Dalla padella alla brace», in via Vittor Pisani con i Maestri dell’Accademia italiana
    della costina (il 6 maggio dalle ore 11)
  • «Sa(r)pore» in via Sarpi e dintorni (10 maggio), una serata di eventi, musica,
    cibo e artisti di strada.
  • Al Casello Ovest di Porta Venezia: Happy Hour della salute in via Spadari, il rito delle tisane e degli infusi
  • Allo Spazio Bergognone 26, «degustazione didattica di sake», la tradizionale bevanda alcolica giapponese.
  • Il progetto FoodFriends: tutta la città di Milano sarà un tripudio di eventi dedicati a gastronomia e alimentazione, grazie anche al progetto FoodFriends, che mira a unire il territorio con una serie di eventi tematici che spazieranno tra Palazzo Bovara, i caselli di Porta Venezia e il Capac, il Politecnico del Commercio. Il progetto FoodFriends avrà diversi sviluppi: FoodFriends Day, FoodFirends Night, FoodFirends Weekend, FoodFriends Charity, schierata nella lotta allo spreco alimentare con la FoodFriends doggy bag e la FoodFirends sustainability Week.

“TUTTOFOOD”: quali iniziative?

Ecco le novità che si annunciano per quanto riguarda TUTTOFOOD, kermesse internazionale b2b dedicata agli operatori del settore agroalimentare, in programma alla Fiera di Milano da lunedì 8 a giovedì 11 maggio Milano.

  • Fruit&Veg Innovation, che propone l’offerta della IV gamma (frutta e verdura confezionate e pronte per il consumo).
  • Tuttofood ha messo infatti a punto una piattaforma online – Expo Matching Program – che favorisce i contatti di business e agevola l’organizzazione della visita.
  • Spazio Nutrizione (organizzazione di Akesios in collaborazione con Fiera Milano) che attraverso convegni e dibattiti scientifici approfondisce i trend di consumo, unitamente a quelli della salute e della nutrizione. Sono sei le Università coinvolte, unitamente a operatori del benessere, personal trainer e farmacisti, medici, dietologi e biologi.
  • Wine Discovery, spazio dedicato alle meraviglie del vino sotto la cura di Vinitaly.
  • International Academy e Tuttohealth, nuova sezione dedicata ai prodotti salutistici, ed al triangolo bio-vegetariani-vegani in crescita anche per il 2017.
  • Le strade ed i mercati si animano: in via Marghera il 10 maggio i ristoratori del quartiere animeranno la tavolata in strada, con percorsi degustativi tra negozi e attività alimentari
    (apertura fino alle 22); via Pier della Francesca, dall’8 all’11, proporrà circa 90 attività
    con produttori locali e Solidarietà con Castelluccio di Norcia; in via Paolo Sarpi, c’è Sa(r)pore, un percorso tra le botteghe storiche e le nuove insegne street food, dall’8 all’11 maggio; in via Vittor Pisani – 6 maggio, dalle ore 11 – “Dalla padella alla brace”, promozione della cultura della cucina tradizionale italiana e in particolare della costina di maiale alla griglia; via Spadari organizzerà “Il gusto di stare in salute” – dal 4 all’11 maggio – all’interno dei negozi dei talk show, con ospiti di rilievo ed esperti di settore, declinati sui temi della salute; il mercato rionale di via Wagner (aperto fino alla 24) per degustazioni di formaggi, salumi, pane; il mercato di Morsenchio, con un contest dedicato al barbecue (il 6 maggio, dalle 10 alle 24);
    il Mercato del Suffragio, che dal 4 al 12 maggio propone la rassegna cinematografica
    Food Wanted: Gastronomic Adventure.
  • Tuttoseafood (dedicato al settore ittico) che quest’anno grazie alla collaborazione con Blue Sea Land, Expo internazionale dei Distretti Agroalimentari del Mediterraneo, del Medioriente e dell’Africa avrà un focus sulle risorse marine sostenibili.
  • Post-tour in Italia direttamente nei luoghi di produzione Buyer esteri.
  • Red carpetUn tappeto rosso per il meglio del food italiano, cioè una selezione di aziende e prodotti
    che hanno raggiunto livelli top in diverse categorie;
  • #atuttobrand
    la nuova edizione dei premi dedicati alle eccellenze agroalimentari degli espositori di TUTTOFOOD 2017, organizzati in collaborazione con le riviste specializzate GDOWEEK e MarkUp. Sei i riconoscimenti
    in palio, che i cui vincitori verranno decretati da diverse giurie di esperti nei rispettivi ambiti:
    #atuttocarrello,
    #atuttospot,
    #atuttaqualità,
    #atuttaresponsabilità,
    #atuttopack,
    #atuttainnova.
  • “Week&Food”, fuorisalone del cibo in cui si alterneranno aperitivi, show cooking e momenti di formazione in diversi luoghi del capoluogo meneghino.

Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit con Barak Obama

É uno degli appuntamento centrali nel palinsesto della settimana ed esordisce con una news clamorosa: Barack Obama sarà a Milano in qualità di ospite della terza edizione di the Global Food Innovation Summit per incontrare l’ex premier Matteo Renzi in una conferenza dedicata all’eredità di Expo 2015. Il 9 maggio l’ex presidente degli Usa interverrà al summit che punta a fare del capoluogo lombardo la capitale dell’innovazione nella filiera alimentare. Con il leader politico ci sarà Sam Kass, suo chef-consigliere e artefice della rivoluzione salutista alla Casa Bianca

Dunque è al via la terza edizione di Seeds&Chips, the Global Food Innovation Summit in programma a Milano dall’8 all’11 maggio 2017, l’evento che aggrega il meglio della food innovation mondiale. Appuntamento dunque con le più innovative realtà internazionali nel settore AgTech & FoodTech, Università, Istituzioni, investitori, acceleratori e incubatori e centinaia di start-up provenienti da tutto il mondo con la partecipazione di alcune tra le più grandi influencer globali nel settore Food e FoodTech che animeranno tavole rotonde, convegni e conferenze TEDX in programma nella 4 giorni milanese. Ecco qualche nome: Kerry Kennedy, Presidente del Robert F. Kennedy Center for Justice and Human Rights, Danielle Gould, CEO di Food+Tech Connect, Diane Hatz, fondatrice e direttore esecutivo di Change Food, Danielle Nierenberg, Presidente di Food Tank. I nomi di due dei delle  special conference:“Feeding the Cities – Urban and Vertical Farming” dedicata alla coltivazione sostenibile nelle grandi metropoli e il “Food Security for developing countries”.

“Italian Gourmet”, 6-9 maggio, Super Studio Più

I Percorsi del cibo di “Italian Gourmet”, appuntamento dal 6 al 9 maggio, eccoli:

  • CAFFÈ LETTERARIO
    Sosta e al relax, pensieri e parole, degustazioni guidate, e talk ristretti. Per prendere un caffè e parlare di cucina in stile very slow food
  • AGORA’
    Grandi chef, giornalisti, esperti e opinion leader insieme per confrontarsi e crescere. Dibattiti e talk a più voci,
    momenti di riflessione sulla cucina.
  • CHEF. Ecco i nomi degli chefs, tra i tanti presenti: Pietro Leemann, Joia – Milano; Andrea e Stefano Bartolini, La Buca – Cesenatico (RN); Alessandro Gilmozzi, El Molin – Cavalese (TN); Marco Sacco, Piccolo Lago – Verbania Fondotoce (VB); Luigi Pomata, Luigi Pomata – Cagliari; Tommaso Arrigoni ed Eros Picco, Innocenti Evasioni – Milano; Giuseppe Iannotti, Kresios – Telese Terme (BN); Ilario Vinciguerra, Ilario Vinciguerra, Gallarate (VA); Luca Marchini, L’Erba del Re – Modena; Marcello Trentini, Magorabin – Torino.

TASTE OF MILANO, 4 – 7 maggio 2017 – THE MALL di Porta Nuova

Il festival degli chef, denominato “Taste of Milano”, si terrà dal 4 al 7 maggio nella sua ottava edizione, all’ombra della Diamond Tower, The Mall, in Porta Nuova: The Mall sarà allestito con 10 cucine che prenderanno vita grazie ai protagonisti di questa particolare iniziativa.
​Saranno 20 i ristoranti coinvolti, con molti nomi storici della città che saranno affiancati da new entry che per la prima volta affronteranno gli oltre 22.000 visitatori attesi. In questi quattro giorni si potrà scegliere tra 80 portate, divertenti degustazioni, avvincenti showcooking e corsi di cucina: l’occasione ideale per avvicinarsi ai grandi chef,
incontrarli dal vivo e assaggiare la loro idea di cucina, espressa in 4 portate a un costo accessibile a tutti.Saranno 20 i ristoranti coinvolti, con molti nomi storici della città che saranno affiancati da new entry che per la prima volta affronteranno gli oltre 22.000 visitatori attesi. Eventi speciali, con sponsor Electrolux: la scuola di cucina, la scuola di pasticceria ed il lounge. Ecco gli orari: Giovedì 4 maggio 19:00 – 24:00; Venerdì 5 maggio 19:00 – 24:00; Sabato 6 maggio 12:00 – 16:00 & 19:00 – 24:00; Domenica 7 maggio 12:00 – 16:00 & 19:00 – 23:00.

Sapore in Lombardia, 4 – 11 maggio 2017

“Sapore in Lombardia”, uno dei progetti sostenuto da Regione Lombardia, farà conoscere il territorio lombardo promuovendo  città, borghi e territori a pochi chilometri da Milano. Il tutto avverrà con l’organizzazione di uno speciale Influencer Tour #inLombardia365. Da segnalare il progetto FoodFriends, il cui obiettivo è quello di identificare il territorio attraverso il denominatore comune dell’alimentazione. Un progetto che si trasformerà in laboratorio di sperimentazione e di tendenze di nuovi saperi del gusto, oltre che di innovazione tecnologica. Due altre iniziative particolari da segnalare: un timbro speciale per #ilPassaportoinLombardia e le attività di gamification tramite l’apposita App.

Food Week, zona Savona-Tortona, 4-11 maggio

Qualche particolare dell’offerta targata Food Week con epicentro Zona Tortona-Savona.

  • Pixel Pic Nic. Un picnic lungo 1 km condito di musica, giochi, arte e laboratori creativi.
  • ShootFood. Mostra “le tavole italiane» una rassegna dedicata agli usi e costumi degli italiani nel momento di massima socializzazione e condivisione ed una seconda Mostra fotografica dedicata agli ingredienti, alla materia e all’orto con i suoi elementi.
  • Street Food Parade. Un viaggio nella tradizione tipica italiana e nei sapori della nostra terra che raduna i migliori street food d’italia.
  • American barbeque. Format dedicato all’american barbeque che porta in Italia la vera griglia americana.
  • Oof. Workshop e degustazione dei principali oli italiani. Racconti regionali alla scoperta dei territori e delle colline produttrici di olio made in italy.
  • H2food. L’evento laboratorio di cucina aperto a mamme e bambini.
  • Shake chef. Format dedicato al mondo della mixologist, che prevede il pairing tra cocktail, food e musica.
  • Wunder mrkt. All’interno di mfoodw si svolgerà una special edition del Wunder mrkt dedicata al mondo del food ( oggetti bizzarri, creazioni artigianali, articoli vintage, pezzi unici, oggetti di design e arte).

Food For All! Fondazione Feltrinelli, 4-10 maggio

La Fondazione Giangiacomo Feltrinelli con il contenitore “Food For All!” (dal 4 al 10 maggio dalle 10 alle 22, la sede di viale Pasubio) offre un calendario di dibattiti, laboratori, talk, e spettacoli nel campo della ricerca, dell’innovazione tecnologica, dell’impresa, delle pratiche di comunità, dell’educazione, delle arti e dei linguaggi per garantire accesso al cibo e qualità di vita per tutti gli abitanti del pianeta (tra questi “dialoghi intorno al cibo” (da Simonetta Agnello Hornby a Lella Costa).

Ecco i format della settimana:

  • Laboratori didattici per scuole al mattino e per famiglie e bambini nel weekend
  • Solutionslab con tavoli di lavoro e confronto su buone pratiche e case history innovative nel pomeriggio
  • Talk di riflessione scientifica e di approfondimento nel tardo pomeriggio
  • Serate con reading, proiezioni, incontri, performance teatrali e musicali
  • Il Tavolo Giovani torna con un nuovo appuntamento mercoledì 10 maggio alle ore 16.00 presso Fondazione Feltrinelli  “Dalla Carta di Milano al cibo del futuro”, sul tema dell’innovazione nella filiera del food: giovani idee di business a confronto con policy maker ed esperti per immaginare gli sviluppi futuri del settore.
  • Tutti i giorni dalle 10.00 alle 21.00, è visitabile la mostra “FOOD FOR ALL! Images from the world’s food cultures”, un’installazione con fotografie d’autore, musica e parole.

“Milano Food City” 2018

“Milano Food City”, è stato un evento in progress, un programma in continuo divenire per una Milano sempre più liquida. Queste le certezze ad oggi ma l’esperienza con l’Esposizione Universale del 2015 ci ha insegnato ad avere un atteggiamento ‘liquido’ verso le iniziative che hanno Milano come epicentro. E quindi aspettarci novità di giorno in giorno sino alla vigilia (per esempio come l’alleanza ufficiale tra TUTTOFOOD e SEED&CHIPS): noi di “Famelici” siamo scesi in campo con #famedivero e non abbiamo messo solo il cibo al centro. Dunque sette (otto con l’anteprima del giorno 3 maggio) giorni di incontri, show cooking, degustazioni, percorsi enogastronomici guidati, letture, formazione, appuntamenti, flash mob e molto altro che si sono coniugati con l’arte, la filosofia e la socialità avendo come riferimento il cibo. Milano vuole davvero diventare la capitale del cibo oltre che della moda e del design, come abbiamo già sostenuto più volte nel passato. Ma è un cibo con tutte le connessioni che ne fanno un fatto centrale della nostra vita. Quindi siamo già proiettati verso la Milano Food City 2018, con qualche dubbio da risolvere: la biannualità di Tuttofood, attorno a cui è stato costruito il palinsesto, costringe ad una riflessione ulteriore per il prossimo anno 2018.

PS. Uno dei punti di riferimento riguardanti l’iniziative “Milano Food City” è stato senz’altro un evento organizzato da Vivaio, Expop e Centro Copernico alla Blend Tower nell’autunno 2014, con la presenza del maestro Gualtiero Marchesi e di Marco Gualtieri, evento in cui eravamo presenti anche noi. I semi, se sono ben innaffiati, danno i loro frutti…

Potrebbe interessarti anche:


Milano Food City 2017: cibo+cultura, tra conferme e debutti

La Milano Food City 2017 (4-11 maggio) è alle porte: a quasi due anni da Expo, i riflettori tornano puntati su Milano. Tra novità e conferme, la città saprà porsi ancora una volta come capitale del food? Di...Milano Food City 2017: cibo+cultura, tra conferme e debutti ultima modifica: 2017-05-08T08:07:25+00:00 da Monica Viani

Potrebbe interessarti anche:


#famedivero. “Famelici”, “Milano Food City” e degustazioni

#famedivero, relazioni e cibi genuini alla “Milano Food City” Una settimana interamente dedicata all’alimentazione: una serie senza precedenti di eventi istituzionali declinati in Saloni, Fiere e centinaia “fuori salone” come mai è accaduto in Italia, tutti sotto il cappello di "Milano Food City". E al suo interno, il 9 maggio, un evento coordinato dal nostro blog "Famelici" che fa incontrare una...#famedivero. “Famelici”, “Milano Food City” e degustazioni ultima modifica: 2017-04-23T11:58:26+00:00 da Redazione Famelici

Aggiornamenti sulla “Milano Food City 2017” ultima modifica: 2017-05-02T04:38:26+00:00 da Redazione Famelici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *