Teatro Menotti: Focus Baliani. In scena il maestro del teatro d’impegno civile

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Al Teatro Menotti va in scena il maestro del teatro d’impegno civile Marco Baliani. L’autore e regista presenta alcuni degli spettacoli più significativi della sua carriera. Dal 28 gennaio al 9 febbraio, è infatti protagonista della sua prima personale, “Focus Baliani”.

Dopo “Corpo di Stato – Il delitto Moro: una generazione divisa”, segue il 29 gennaio “Tracce”, tratto dall’omonimo saggio di Ernst Bloch, il 30 gennaio “Del coraggio silenzioso”, venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio“Kohlhaas”, domenica 2 febbraio “Frollo”, il 4 e 5 febbraio “Trincea” e, dal 6 al 9 febbraio, “Un notte sbagliata”.

Teatro Menotti: Focus Baliani

“Corpo di Stato – Il delitto Moro: una generazione divisa”

9 maggio 1978: via Montalcini a Roma e i binari della ferrovia di Cinisi. Aldo Moro e Peppino Impastato. L’uomo politico, che incarnava il potere, l’inamovibile Democrazia Cristiana, e il giornalista, che dalle frequenze di radio Aut, irrideva Cosa Nostra. Il primo delitto oscura il primo, ma entrambi segnano la storia del Movimento, di quella sinistra extra parlamentare che sognava la rivoluzione.

Sul delitto Moro si è riflettuto e scritto tanto, ma Marco Baliani legge la vicenda da una prospettiva particolare, in cui mette in campo se stesso, la sua esperienza, i suoi ricordi e i sentimenti di tanti giovani. Assistiamo ad un viaggio nella memoria civile di una generazione che ha creduto possibile cambiare il mondo.

Lo spettacolo, costruito con testimonianze video, titoli di giornale e citazioni, ti cala nelle atmosfere degli anni 70: università occupate, manifestazioni, cortei, fazzoletti sul viso, assemblee, il gesto della P38, lacrimogeni, sentimenti contrastanti, la telefonata di rivendicazione dell’uccisone di Moro. Ecco la cornice in cui si muovono i ricordi del narratore che si intrecciano alle storie di tante persone.

Una memoria collettiva di un’intera generazione che alla fine si divide e viene sconfitta. Solo il richiamo ai valori della pietas e alla ricerca della verità può dare ragione a una stagione della nostra Storia in cui, se alcuni giovani scelsero d’imbracciare il mitra in nome di una rivoluzione mai realizzata trovando solo sangue e morte, altri furono sopraffatti dal silenzio incapaci di trovare una strada alternativa alla violenza senza rinunciare ai propri ideali.

Ciò che Marco Baliani fa sul palcoscenico è restituire voce a vittime e carnefici, ma anche a chi non ha più ritrovato le parole per esprimere la voglia di cambiare una società rimasta profondamente ingiusta.

«Né con lo Stato, né con le Brigate rosse» fu il vano tentativo di salvarsi. L’impossibilità di indicare una strada percorribile costrinse alla sconfitta e al silenzio chi non accettò  la clandestinità. Chi rifiutò quella che in quegli anni fu definita “ il salto di qualità dell’azione politica“, ma non voleva neppure schierarsi con uno stato che si auto assolveva, rimase afono.

Il 9 maggio del 1978, in via Caetani, a Roma, in una Renault 4, viene ritrovato il corpo senza vita di Aldo Moro. Quella Renault 4 divenne il simbolo della morte di un sogno, la definitiva parola Fine alle speranze di poter creare una società diversa.

Uno spettacolo che spinge a una riflessione su una pagina della nostra storia, ma anche sui valori etici e sulla voglia di credere nella possibilità di costruire il proprio destino personale e collettivo. Assolutamente da vedere!

Focus Baliani

Dal 28 gennaio al 9 febbraio

29 gennaio “Tracce”, tratto dall’omonimo saggio di Ernst Bloch

30 gennaio “Del coraggio silenzioso”

venerdì 31 gennaio e sabato 1 febbraio “Kohlhaas”

domenica 2 febbraio “Frollo”

4 e 5 febbraio da “Trincea”

dal 6 al 9 febbraio “Un notte sbagliata”

Teatro Menotti

Indirizzo: Via Ciro Menotti 11, Milano
Mail: biglietteria@tieffeteatro.it
Telefono: 02 36592544

Potrebbe interessarti anche:


Teatro Menotti: Concerto Napolide

Tra le cose belle che chiudono una settimana difficile per la politica italiana e per l'Italia c’è uno spettacolo teatrale, bello già dal titolo: Concerto Napolide, in scena al...Teatro Menotti: Concerto Napolide ultima modifica: 2018-05-26T01:00:00+00:00 da Monica Viani

Tra le cose belle che chiudono una settimana difficile per la politica italiana e per l'Italia c’è uno spettacolo teatrale, bello già dal titolo: Concerto Napolide, in scena al Teatro Menotti di Milano. Concerto Napolide è un viaggio, musicale...Teatro Menotti: Concerto Napolide ultima modifica: 2018-05-26T01:00:00+00:00 da Monica Viani

Tra le cose belle che chiudono una settimana difficile per la politica italiana e per l'Italia c’è uno spettacolo teatrale, bello già dal titolo: Concerto Napolide, in scena al Teatro Menotti di Milano. Concerto Napolide è un viaggio, musicale e in prosa, nel passato e nel presente di Napoli. È un racconto in musica che prende spunto da Napolide, scritto...Teatro Menotti: Concerto Napolide ultima modifica: 2018-05-26T01:00:00+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Teatro Menotti: Stria, ovvero il coraggio di rivendicare giustizia

"Un patto con il diavolo? Ma io non so neanche scrivere il mio nome”. Stria inizia con le parole sofferenti di Rusina, una contadina del varesotto, condannata al rogo dalla...Teatro Menotti: Stria, ovvero il coraggio di rivendicare giustizia ultima modifica: 2018-04-28T11:00:15+00:00 da Monica Viani

"Un patto con il diavolo? Ma io non so neanche scrivere il mio nome”. Stria inizia con le parole sofferenti di Rusina, una contadina del varesotto, condannata al rogo dalla Santa Inquisizione. L’opera di Claudia Donadoni, in scena al Teatro...Teatro Menotti: Stria, ovvero il coraggio di rivendicare giustizia ultima modifica: 2018-04-28T11:00:15+00:00 da Monica Viani

"Un patto con il diavolo? Ma io non so neanche scrivere il mio nome”. Stria inizia con le parole sofferenti di Rusina, una contadina del varesotto, condannata al rogo dalla Santa Inquisizione. L’opera di Claudia Donadoni, in scena al Teatro Menotti di Milano, racconta un fatto realmente accaduto. Stria tra ricerca di giustizia e coraggio Rusina, porta con sé i segni di...Teatro Menotti: Stria, ovvero il coraggio di rivendicare giustizia ultima modifica: 2018-04-28T11:00:15+00:00 da Monica Viani

 

Teatro Menotti: Focus Baliani. In scena il maestro del teatro d’impegno civile ultima modifica: 2020-01-29T12:26:28+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *