Notte delle bacchette: il 20 febbraio combattiamo l’ignoranza cenando nei ristoranti cinesi

Share on FacebookTweet about this on Twitter

I ristoranti cinesi prima del Coronavirus non conoscevano crisi, anzi! Oggi la psicosi da Coronavirus ha trasformato locali amati dai milanesi in posti tristemente vuoti. Le perdite di fatturato nei ristoranti cinesi di Milano sono valutate intorno al 50% e si comincia a parlare di chiusure dettate dalla paura, generata dall’ignoranza.

Notte delle bacchette: il 20 febbraio si combatte l’ignoranza cenando al cinese

Il 20 febbraio più di 50 ristoranti, sale da tè, enoteche, gastronomie, non solo di via Sarpi, nel cuore della Chinatown milanese, ma in tutta la città, parteciperanno all’iniziativa (l’elenco in continuo aggiornamento completo dei locali che aderiscono sulla pagina Facebook www.facebook.com/lanottedellebacchette), servendo un piatto solidale e devolvendo il 50% del ricavato all’Ai.Bi., un’associazione che promuove e segue progetti in tutto il mondo a favore di minori abbandonati.

In Cina l’associazione sta attualmente sostenendo l’emergenza sanitaria negli orfanotrofi, messi in gravi difficoltà dalla crisi e dalla quarantena. Per sostenere ulteriormente il progetto dell’associazione in ogni locale saranno in vendita anche delle spillette. Chi ha ideato la manifestazione? Tra gli organizzatori: Francesco Wu, che rappresenta le aziende straniere presso la Camera di Commercio, Selvaggia Lucarelli e il compagno Lorenzo Biagiarelli.

Per dare visibilità alla manifestazione anche il coinvolgimento dei social con un hastag: #bacchettechallenge. Come? Creando immagini, filmati in cui spostare con cura nove cibi con le bacchette, da una ciotola all’altra, sottolineando i passaggi con lo slogan «Forza Cina». E poi condividere il video in rete inondandola con gli hashtag #bacchettechallenge e #lanottedellebacchette.

Il fenomeno purtroppo non riguarda solo Milano, ma purtroppo tutte le città italiane. Fake news che danneggiano attività commerciali, ma anche i rapporti umani. Cibo è cultura e la cultura serve per sconfiggere la paura generata dall’ignoranza. E allora il 20 tutti a mangiare cinese…con le bacchette!

Potrebbe interessarti anche:


I migliori Lamian, noodle tirati a mano, li mangi solo da Bon Wei a Milano

Lamian, semplicemente noodle o tagliolini di farina di grano e acqua “tirati a mano”. Impossibile non assaggiarli e se non lo hai ancora fatto devi per forza andare da Bon Wei a Milano. Tanta manualità e grandi sughi per un piatto indimenticabile. Due ingredienti, tanta esperienza e il gioco è fatto! Conoscere la Cina attraverso la cucina cinese.  I migliori Lamian...I migliori Lamian, noodle tirati a mano, li mangi solo da Bon Wei a Milano ultima modifica: 2020-01-20T19:46:30+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Biscotti della fortuna: cinesi o giapponesi?

Dire Oriente non significa nulla. Soprattutto se confondiamo la cultura giapponese con quella quella cinese. Se ti chiediamo se i biscotti della fortuna sono cinesi o giapponesi, che cosa rispondi? Noi spesso li mangiamo...Biscotti della fortuna: cinesi o giapponesi? ultima modifica: 2019-10-26T18:28:33+00:00 da Monica Viani

Notte delle bacchette: il 20 febbraio combattiamo l’ignoranza cenando nei ristoranti cinesi ultima modifica: 2020-02-14T13:42:27+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *