La farina? Può essere un progetto. Molino Pasini alla Design Week di Milano per scoprirne il valore culturale

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Continua il nostro viaggio all’interno degli eventi del Salone del Mobile, del Fuori Salone e della Design Week (17-22 aprile): cibo è cultura! Si può fare scoprire il valore culturale di un ingrediente come la farina? Secondo Molino Pasini sì. Quante proposte culinarie non esisterebbero se non ci fosse lei? Perché nonostante questa verità inconfutabile sembra essere invisibile nelle cronache enogastronomiche? Ecco quindi l’idea dell’azienda molitoria mantovana di una location e una festa per rendere ancora più glamour la settimana dedicata all’architettura e all’arredamento, nella quale il cibo è sempre più elemento distintivo.

La premessa per spiegare il progetto di Molino Pasini alla Design Week di Milano

Prima di parlare di Molino Pasini e della Design Week una premessa: la farina non si assaggia. É un ingrediente di base che per essere apprezzato deve essere lavorato. Ed è bello vedere come un prodotto, di cui spesso non si parla, conquista la scena durante un’importante manifestazione culturale. Molino Pasini è un’azienda che si è sempre distinta nelle sue campagne di comunicazione nel sottolineare il valore e le diverse applicazioni della farina. Per questo Famelici, nel suo viaggio alla scoperta delle contaminazioni culturali tra design e gastronomia, ha deciso di segnalarvi il progetto dell’azienda mantovana.

Molino Pasini e The FisherMan Pasta

Molino Pasini ha scelto The FisherMan Pasta come partner per un nuovo esperimento di comunicazione che consenta a tutti gli appassionati di gustare i suoi prodotti al meglio. Gnocchi, tagliatelle, spaghetti alla chitarra e ravioli saranno realizzati a mano ogni giorno nel laboratorio di The FisherMan Pasta. Tra i piatti proposti mezzelune di patate ai gamberi, ravioli neri di branzino, spaghetti con sugo di batti batti. Tutte le preparazioni di pasta fresca proposte dall’innovativo format milanese, fratello del celebre The FisherMan che propone panini di pesce d’autore, saranno infatti preparate con Pasta d’Oro®, prodotto di punta del Molino.

L’evento: Raw e Molino Pasini per vivere l’arte della farina

Raw: Molino Pasini

Da sempre partner milanese di Molino Pasini è Raw, il concept store di Corso Magenta dove scovare arredamento, oggetti e design. Per la Design Week i due brand si uniscono per un evento che celebra l’arte del ben vivere e l’arte della farina. Per l’occasione, il Mugnaio Pasini presenterà il progetto ‘BiscotTIAMO’, un concept gastronomico in cui la ricetta, raccontata attraverso un’infografica, diventa un veicolo di comunicazione e di awareness effimera ma incisiva. Un modo unico di far vivere il brand, inciso sui biscotti al momento della preparazione: mangiandoli, si entrerà perfettamente in sintonia con la filosofia e il ‘mood’ aziendale, diventando di fatto parte del Pasini style. I biscotti del progetto sono ideati e realizzati da Alessandro Bertuzzi, voce tecnica del Molino nel mondo della pasticceria, in un mix di abile estro creativo e altissima tecnica. Il pastry chef è autore di un testo di pasticceria per Istituti Alberghieri e docente di grandi lievitati presso la Scuola Alma di Colorno di Gualtiero Marchesi.

Perché ci piace l’iniziativa di Molino Pasini?

Perché è un tentativo di andare oltre il proprio orticello per fare capire quanto sia importante scegliere la farina giusta per la realizzazione di un piatto.

Molino Pasini
www.molinopasini.com

The FisherMan Pasta
www.thefisherman.it
Corso Garibaldi 12, Milano

Raw & Co.
www.rawmilano.it
Corso Magenta 10, Milano

Potrebbe interessarti anche:


Piero Fornasetti: l’alchimista del gusto

Piero Fornasetti, ovvero un universo surreale, onirico, ironico e metafisico “Immaginazione, fantasia e creatività sono cibi insopprimibili per l’anima e per lo spirito: è un dovere per chi ne ha il darne agli altri, ed è così, che la fantasia chiama la fantasia e che la poesia invita alla poesia per tutti, a tempo pieno”. Come non ricordare Piero Fornasetti in occasione...Piero Fornasetti: l’alchimista del gusto ultima modifica: 2017-04-06T17:52:57+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Aspettando il Salone del Mobile: Food Design, Good Design (cibo è cultura)

Il design incontra il cibo, ovvero il moderno incontra ciò che rappresenta la tradizione: l'enogastromia. E subito scoppia la guerra, chi teme la perdita del passato, chi profetizza nuove...Aspettando il Salone del Mobile: Food Design, Good Design (cibo è cultura) ultima modifica: 2018-04-01T19:59:35+00:00 da Monica Viani

Il design incontra il cibo, ovvero il moderno incontra ciò che rappresenta la tradizione: l'enogastromia. E subito scoppia la guerra, chi teme la perdita del passato, chi profetizza nuove frontiere. Chef come Adrià o Cracco sono i portavoce dell'innovazione. Il...Aspettando il Salone del Mobile: Food Design, Good Design (cibo è cultura) ultima modifica: 2018-04-01T19:59:35+00:00 da Monica Viani

Il design incontra il cibo, ovvero il moderno incontra ciò che rappresenta la tradizione: l'enogastromia. E subito scoppia la guerra, chi teme la perdita del passato, chi profetizza nuove frontiere. Chef come Adrià o Cracco sono i portavoce dell'innovazione. Il design, strizzando l’occhio alla tecnologia, mirando a centrare l’obiettivo di trovare il perfetto matrimonio tra estetica e marketing - per...Aspettando il Salone del Mobile: Food Design, Good Design (cibo è cultura) ultima modifica: 2018-04-01T19:59:35+00:00 da Monica Viani

 

La farina? Può essere un progetto. Molino Pasini alla Design Week di Milano per scoprirne il valore culturale ultima modifica: 2018-04-09T15:07:19+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *