Materie prime: dopo l’olio di girasole e la senape, la siccità…

Dobbiamo temere una carenza di patate nei prossimi mesi? Mentre la terza ondata di calore continua a imperversare, la coltivazione della patata è minacciata dalla siccità.

A causa della siccità, le prime patate raccolte sono molto più piccole rispetto agli anni precedenti.

Dopo la difficoltà a rinvenire sugli scaffali dei supermercati olio di girasole, senape e acqua frizzante, è la volta delle patate. E i motivi sono sempre gli stessi: la guerra in Ucraina e la siccità. Come per tanti prodotti agricoli, anche la patata soffre la mancanza di acqua. Ricordiamo che in molte regioni italiane le temperature per diversi giorni hanno toccato i 40°C e hanno reso difficile dare il corretto apporto di acqua alle colture.

Una stagione difficilissima per le patate

Molto sensibile allo stress idrico, la patata ha, quest’anno, interrotto il suo sviluppo molto presto. Di conseguenza, il tubero è molto più piccolo rispetto agli anni precedenti. E anche il raccolto è al di sotto della norma, tanto da temere un calo della produzione del 30%-50% (a seconda delle regioni) rispetto all’anno scorso. Dobbiamo aspettarci una carenza nei prossimi mesi? Per il momento è difficile rispondere a questa domanda, ma il pericolo sussiste. La siccità e i possibili eventi metereologici estremi mettono a rischio sia la quantità che la qualità.

Le patate aumenteranno?

La siccità influenza la produzione di arboricoltori e orticoltori. Con rendimenti più bassi, è probabile che i prezzi aumentino dopo l’estate.

Ogni italiano, in media, consuma circa 87 kg di patate l’anno e per i consumatori si preannuncia, ovviamente, un aumento dei prezzi delle patate. “Attraversiamo una fase di grande complessità, a tratti inedita, poiché sono diversi i fattori che contemporaneamente concorrono a rendere difficile lo scenario – afferma Massimo Cristiani, Presidente Selenella – Consorzio Patata Italiana di Qualità. Pertanto, la nostra scelta di adeguare il prezzo della Selenella ad 1,30 euro/kg, si è resa necessaria per supportare il lavoro dei produttori, assicurando la giusta redditività alle aziende agricole”.

Registriamo – continua Cristiani – un sensibile calo delle rese produttive a causa dell’andamento climatico avverso che ha interessato gran parte del ciclo produttivo della coltura, con inevitabile ricaduta sulla sostenibilità socio-economica della nostra filiera, elemento fondamentale nelle strategie del Consorzio“.

Potrebbe interessarti anche:


Come utilizzare i gusci d’uovo per non sprecare nulla

Facile da cucinare e gustoso, l'uovo fa parte della nostra alimentazione fin dai tempi antichi. Eppure, sprechiamo i suoi gusci ogni giorno. Piccola lezione per non buttare via nulla. Come...Come utilizzare i gusci d’uovo per non sprecare nulla ultima modifica: 2022-08-09T10:23:26+02:00 da Monica Viani

Facile da cucinare e gustoso, l'uovo fa parte della nostra alimentazione fin dai tempi antichi. Eppure, sprechiamo i suoi gusci ogni giorno. Piccola lezione per non buttare via nulla. Come ingrediente principale di una frittata, bollito, semplicemente in camicia o...Come utilizzare i gusci d’uovo per non sprecare nulla ultima modifica: 2022-08-09T10:23:26+02:00 da Monica Viani

Facile da cucinare e gustoso, l'uovo fa parte della nostra alimentazione fin dai tempi antichi. Eppure, sprechiamo i suoi gusci ogni giorno. Piccola lezione per non buttare via nulla. Come ingrediente principale di una frittata, bollito, semplicemente in camicia o strapazzato: l'uovo si può declinare in migliaia di ricette. Eppure quando rompiamo il suo guscio, senza pensarci troppo, lo gettiamo...Come utilizzare i gusci d’uovo per non sprecare nulla ultima modifica: 2022-08-09T10:23:26+02:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


In Francia è introvabile la senape. E in Italia?

Dall'inizio dell'anno, alcuni prodotti, come l'olio di girasole, hanno conosciuto forti aumenti. Non solo, ora in Francia scompare la senape dagli scaffali dei supermercati. Olio di semi di girasole,...In Francia è introvabile la senape. E in Italia? ultima modifica: 2022-07-21T09:39:41+02:00 da Monica Viani

Dall'inizio dell'anno, alcuni prodotti, come l'olio di girasole, hanno conosciuto forti aumenti. Non solo, ora in Francia scompare la senape dagli scaffali dei supermercati. Olio di semi di girasole, senape, ceci, farina...tutti prodotti alimentari che rischiano di sparire dagli...In Francia è introvabile la senape. E in Italia? ultima modifica: 2022-07-21T09:39:41+02:00 da Monica Viani

Dall'inizio dell'anno, alcuni prodotti, come l'olio di girasole, hanno conosciuto forti aumenti. Non solo, ora in Francia scompare la senape dagli scaffali dei supermercati. Olio di semi di girasole, senape, ceci, farina...tutti prodotti alimentari che rischiano di sparire dagli scaffali dei supermercati. In Francia è introvabile la senape, che scompare dagli scaffali dei supermercati In Francia negli ultimi mesi la senape...In Francia è introvabile la senape. E in Italia? ultima modifica: 2022-07-21T09:39:41+02:00 da Monica Viani

Materie prime: dopo l’olio di girasole e la senape, la siccità… ultima modifica: 2022-08-12T12:44:37+02:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *