Precious, ricette e Africa!

Precious, ricette e Africa! La cucina è contaminazione culturale. E la cucina africana la conosciamo ancora poco. Che ne dite di provare il Foo Foo con Egusi Soup?

Abbiamo voluto sentire come si vive la cucina italiana da parte di chi, dopo molte peripezie, è riuscito ad approdare nel nostro Paese. Abbiamo sentito Precious Ibhanrayi, ha 19 anni e proviene dalla Nigeria, esattamente dal sud. Di questo Paese ci dice subito una cosa che colpisce: cioè che le città principali sono concentrate nelle pianure del sud mentre al nord prevalgono le pianure aride, quindi povere e difficili da vivere. E’un po’ il contrario dell’Italia …

Nostalgia? Ovviamente ma non oscura certo la voglia di nuovo di Precious.

Pensando all’Africa, proprio recentemente abbiamo letto il libro “2030 d.c.” del francese M.F.Guillen che ha sottolineato gli enormi cambiamenti già visibili e che diventeranno realtà alla fine di questo decennio: tra le molte certezze c’è anche l’emergere di questo continente, attualmente in forte espansione, grazie anche alla enorme disponibilità di terra coltivabile. Ecco in quest’ottica Precious, giovanissimo, con già un’esperienza come fornaio a Napoli ed ora a Milano come aiuto cuoco, oltre che essere un appassionato rapper, ne è il suo perfetto ambasciatore.

Iniziamo con le domande, quali sono tre cose che caratterizzano la tua giornata, oltre il lavoro?

“La risposta è semplice: vado a scuola per imparare la lingua italiana al meglio (a proposito: in Nigeria ci solo oltre 200 lingue locali e dialetti), suono, canto e gioco a calcio”.

Quale è stata l’emozione che hai provato la prima volta che ti sei trovato in una cucina italiana? Te la ricordi?

Certo, me lo ricordo benissimo: calcola che in Nigeria con la mia famiglia non sono mai andato a mangiare in un ristorante perché i miei genitori risparmiano il più possibile! Dunque la prima volta che mi sono trovato all’interno di una cucina italiana mi sono sentito veramente perso e confuso, il mondo in Nigeria, è ovvio che sia diversissimo da quello italiano: ma allo stesso tempo ero anche molto curioso di conoscere una cucina che non fosse quella del mio Paese! Per fortuna in casa ero io che cucinavo per la famiglia quando mia madre non poteva.

La cucina del tuo Paese?

Premetto che il piatto italiano che mi piace cucinare con più passione è senz’altro la pasta – so che è il vostro cibo più tipico. Riguardo invece il cibo nigeriano, menziono anche la birra: una particolarità dell’intero continente africano è essere grande produttrice di birra artigianale (qui trovate un articolo interessante su quella nigeriana). Ora è arrivato il momento della ecco la mia ricetta, si chiama Foo Foo con Egusi Soup.

Una ricetta dalla cucina della mia Nigeria: FOO FOO CON EGUSI SOUP

Polenta di manioca (Foo Foo)

  • Farina di manioca
  • Acqua
  • Olio

La Egusi soup

  •  Egusi (semi di melone)
  • Cipolla
  • Peperoni
  • Spinaci
  • Sardine
  • Pollo
  • Carne di manzo
  • Dado
  • Sale
  • Olio di palma
  • Acqua

Preparazione

Egusi Soup

Mettere gli egusi in acqua bollente e cuocere per 10 minuti. A parte in un’altra pentola, mettere l’olio con la cipolla. Aggiungere gli egusi, il dado e poi tutti gli altri ingredienti: peperoni, spinaci, sardine pulite, pollo e carne di manzo. Salare e cuocere per un’ora.

Foo foo

Mettere la farina di manioca in acqua bollente, mescolare per 5 minuti, aggiungere l’olio e mescolare.

Siamo riusciti a dare la parola a un giovanissimo rappresentante di un continente che questa volta è davvero in fase di decollo – ne siamo sicuri. Sono 30.370.000 km² di terra, 1,216 miliardi di abitanti: ci puoi credere che quando spiccherà il volo ce ne accorgeremo.

Potrebbe interessarti anche:


Il Sudafrica nel calice

"Oggi, sia lodato il Signore, per la prima volta è stato spremuto vino dalle uve del Capo". Sono le parole scritte nel 1659 dal governatore olandese Jan Van Riebeeck. Il vino del Sudafrica è una realtà storica. Era apprezzato da Edoardo VII e consolò Napoleone nelle  interminabili giornate trascorse in esilio sull'isola di Sant'Elena. Si narra che amasse a tal punto...Il Sudafrica nel calice ultima modifica: 2017-03-19T11:43:11+01:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Cucina e mari di Mauritius: saperi & sapori da scoprire

Cucina e mari di Mauritius, ve li racconto. Questa settimana non posso che parlarvi di mare, sole, ma soprattutto di una cucina da scoprire: la cucina mauriziana. Famelici segue...Cucina e mari di Mauritius: saperi & sapori da scoprire ultima modifica: 2017-03-27T07:38:43+02:00 da Monica Viani

Cucina e mari di Mauritius, ve li racconto. Questa settimana non posso che parlarvi di mare, sole, ma soprattutto di una cucina da scoprire: la cucina mauriziana. Famelici segue per voi il Festival Culinaire Bernard Loiseau organizzato presso il...Cucina e mari di Mauritius: saperi & sapori da scoprire ultima modifica: 2017-03-27T07:38:43+02:00 da Monica Viani

Cucina e mari di Mauritius, ve li racconto. Questa settimana non posso che parlarvi di mare, sole, ma soprattutto di una cucina da scoprire: la cucina mauriziana. Famelici segue per voi il Festival Culinaire Bernard Loiseau organizzato presso il Constance Belle Mare Plage. Per capire i piatti della tradizione di Mauritius devi andare al mercato e se, come è...Cucina e mari di Mauritius: saperi & sapori da scoprire ultima modifica: 2017-03-27T07:38:43+02:00 da Monica Viani

Precious, ricette e Africa! ultima modifica: 2021-03-29T18:30:24+02:00 da Redazione Famelici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *