Ricetta antispreco: come fare il minestrone alla lombarda

Share on FacebookTweet about this on Twitter

In tempi di acquisti folli per paura del Coronavirus, vi proponiamo una ricetta che ci aiuta a utilizzare quelle verdure che abbiamo comprato in modo scriteriato.

Ricordiamo che si possono fare diverse ricette assai gustose con scarti, avanzi o con ciò che abbiamo comprato in eccesso. Un modo intelligente per contribuire a salvaguardare la salute del Pianeta. Oltre al risparmio economico, è un modo di approcciarsi al cibo rispettandone il valore culturale ed educativo.

Vi proponiamo una ricetta che prevede il recupero di verdure e pane raffermo.

Ricetta antispreco: come fare il minestrone alla lombarda per riciclare con gusto

Ingredienti per 4 persone

400 g rape

2 lt. brodo preferibilmente di manzo

2 carote

2 gambi di sedano

1 cipollina

4 foglie di verza

2 fette di pancetta o di prosciutto cotto tagliati a pezzi grossi

150 g fagioli cotti

burro

grana grattugiato

aromi (salvia, rosmarino, maggiorana, timo)

Procedimento

Tagliare la rapa a fette sottili, tagliare le carote a rondelle sottili, tritare o tagliare grossolanamente i gambi del sedano e tagliare a listarelle le foglie di verza.

Fare spumeggiare il burro in un tegame, facendo rosolare la cipollina tritata finemente. Unire la pancetta o il prosciutto cotto. Quando sarà dorata al punto giusto, aggiungere le verdure e fare cuocere a pentola coperta per 30 minuti. 5 minuti prima del termine di cottura aggiungere i fagioli e gli aromi.

Trascorso il periodo di cottura delle verdure, mettere le verdure in una zuppiera e versarvi sopra il brodo di manzo caldo. Servire subito, dopo aver aggiunto del formaggio grana grattugiato.

Abbinamento

Da servire con fette di pane raffermo abbrustolite nel burro e bagnate nel brodo. Le fette di pane possono essere anche messe sul fondo del piatto, magari con l’aggiunta di una manciata di grana grattugiato.

Vini consigliati

  • Valle Isarco Muller Thurgau
  • Orvieto amabile.

Potrebbe interessarti anche:


Ricette regionali: tortellini nodo d’amore al burro fuso e salvia

E perché meno ammiri la parola, guarda il calor del sole che si fa vino, giunto a l’omor che de la vite cola. Dante Alighieri, La Commedia – Purgatorio (Canto XXV) Alla Borsa di Valeggio sul Mincio, ...Ricette regionali: tortellini nodo d’amore al burro fuso e salvia ultima modifica: 2020-03-07T11:30:44+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


“Vi racconto come si crea una torta delle rose con zabaione” (e tanto altro!)

In occasione dell'8 marzo Famelici vi presenta storie di donne che hanno una storia da raccontare. Nel recente press tour organizzato da Experiencemilia alla scoperta delle eccellenze del mangiare piacentino, ho conosciuto Luciana Tiramani, una rossa che ha lasciato una carriera nell'organizzazione eventi in importanti catene alberghiere per inseguire un sogno: aprire un ristorante a Morfasso, un piccolo borgo...“Vi racconto come si crea una torta delle rose con zabaione” (e tanto altro!) ultima modifica: 2020-03-08T10:51:46+00:00 da Doppiamente Famelici

 

 

 

 

Ricetta antispreco: come fare il minestrone alla lombarda ultima modifica: 2020-03-12T18:55:49+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *