Cucina tradizionale: Alex Seveso e altri chef la reinventano

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Basta poco perchè una proposta gastronomica diventi un lontano ricordo. Un post di FB, una ricetta salvata sul computer. Una memoria assai lontana. Che cosa fare per rendere un piatto un evergreen della cucina? Reinventare può voler dire fare tornare a splendere. Ci sono ricette che raccontano non una perdita, ma una nuova vita. Reinventare, innovare è un lavoro bellissimo!

Lo sanno bene chef come Alex Seveso, Marco Sacco e Roberto Conti

Il cibo è cultura? Per Alex Seveso è incontro tra cultura orientale e mediterranea

Per chi è stufo del sushi il Nigiri Mix di Alex Seveso è la svolta. Se la curiosità vi spinge oltre il consueto, la proposta di Alex, fa per voi. Dopo anni di esperienza in diverse realtà in Italia e all’estero (tra cui a Miami), lo chef brianzolo è approdato a Milano, dove è titolare del Kitchen Society. La sua cucina? Un sushi all’italiana in cui mixa i sapori italiani con quelli della cultura gastronomica giapponese. Il segreto? La cura nella scelta dell’olio extra vergine di oliva, nell’utilizzo dei capperi di Pantelleria o della granella -veramente -di Bronte, nel sapiente mix di spezie mediterranee…oltre che all’attenzione nella scelta del pesce!

Piatti evergreen,Alex Seveso e il nigiri, un sushi all'italiana

 

Marco Sacco: quando una rivisitazione diventa un cult

Che la carbonara sia un piatto iconico della cucina italiana, Marco Sacco lo sa bene. Ma sa anche che rivisitare non è reato. Anzi il passato per continuare a vivere ha bisogno di essere riproposto e attualizzato. Il rispetto della tradizione passa attraverso la consapevolezza che i tempi mutano. Le ricette non sono diverse da tante forme culturali che per sopravvivere devono murarsi. La Carbonara au Koque di Marco, una proposta diventata cult, è una divertente rivisitazione “scomposta” del celebre piatto italiano. La salsa, nel guscio dell’uovo, è versata sui tagliolini al momento del servizio.

piatti evergreen resi tali da chef come Marco Sacco, Alex Seveso

Roberto Conti: la libertà in cucina

Piatto icona 2015 del Ristorante Trussardi alla Scala sono gli spaghetti cacio e pepe e ricci di mare proposti dall’ executive chef Roberto Conti. Una proposta  che, pur rispettando la tradizione del famoso piatto della cucina romana, risulta estremamente contemporanea e gourmet. Il confronto con il passato è anche protezione di un passato che potrebbe essere dimenticato. La differenza, il cambiamento, laddove giustificato, non deve fare paura.

piatti evergreen, Alex Seveso. E altri chef come Roberto Conti

Kitchen Society

Via Gerolamo Chizzolini 2

Milano

Ristorante Piccolo Lago

Via Filippo Turati, 87

Verbania (VB)

Ristorante Trussardi alla Scala

Piazza della Scala, 5

Milano

Potrebbe interessarti anche:


Ristorante Piccolo Lago: filosofia e lussuria. L’intervista a Marco Sacco

A volte ti accade di vivere esperienze indimenticabili. Nel mio caso poter intervistare lo chef bistellato Marco Sacco. Seduti al tavolo del Ristorante Piccolo Lago, davanti a una coppa di champagne, abbiamo l’occasione di parlare del suo nuovo menu, che in realtà è un progetto, un modo di intendere la cucina. Oggi si discute molto dell’importanza rispetto alla libera circolazione...Ristorante Piccolo Lago: filosofia e lussuria. L’intervista a Marco Sacco ultima modifica: 2017-03-10T11:12:45+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Roberto Conti: come si crea uno stile gourmet inconfondibile

"Quando nel 2015 sono diventato executive chef al Ristorante Trussardi alla Scala di Milano mi sono subito proposto di costruire una brigata collaborativa, propositiva, capace di lavorare in team. Il mio obiettivo era quello di creare un menu con piatti facilmente comprensibili, legati alla tradizione italiana, sia pure rivisitata. Mi sono concentrato poi sulla ricerca e lo studio di...Roberto Conti: come si crea uno stile gourmet inconfondibile ultima modifica: 2017-05-11T16:55:35+00:00 da Monica Viani

Cucina tradizionale: Alex Seveso e altri chef la reinventano ultima modifica: 2018-05-28T19:33:08+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *