Coronavirus economia: come sarà il turismo in Italia?

Share on FacebookTweet about this on Twitter

Non possiamo nascondercelo: la quarantena, il lockdown imposto da Coronavirus lasceranno una ferita profonda nel nostro tessuto sociale. Non torneremo alla normalità presto, non manca chi addirittura parla di due anni di misure di distanziamento sociale. In particolar modo i settori più colpiti saranno quelli della ristorazione e del turismo.

A rendere tutto più difficile sono le voci autorevoli che danno indicazioni diametralmente opposte. Se Ursula Von Der Leyen, ha consigliato di non programmare le vacanze estive, la sottosegretaria al Turismo, Lorenza Bonaccorsi, ha sostenuto che si potrà andare al mare quest’anno, pur rispettando il distanziamento sociale.

Il dato su cui tutti concordano è che il turismo per il 2020 sarà soprattutto domestico e che dovrà rispondere a misure di sicurezza assolutamente da fare rispettare. Ciò che molti operatori turistici temono è il mancato arrivo di turisti stranieri, da sempre lo zoccolo duro del turismo per molte regioni italiane.

Coronavirus economia turismo

Il Centro Studi del Touring Club ha analizzato il tasso di internazionalizzazione turistica delle regioni e delle province autonome italiane in moda da segnalare le località che probabilmente subiranno le ripercussioni più pesanti determinate dalla pandemia.

Dagli studi sono emerse interessanti indicazioni per conoscere le regioni che saranno maggiormente penalizzate:

  • la Provincia Autonoma di Bolzano con il quasi  70% di turisti stranieri
  • il Veneto con il 68% di clientela straniera
  • il Lazio e la Lombardia con rispettivamente il 62% e 60% di presenze internazionali
  • il Friuli-Venezia Giulia con il 57%
  • la Toscana  con il 54% di stranieri
  • la Sardegna e la Sicilia rispettivamente con il  52% e  il51% di flussi stranieri.

Le analisi del Centro Studi del Touring Club entrano in maggiore profondità, segnalando 11 località turistiche che saranno fortemente penalizzate:

Limone sul Garda (BS)

Scena (BZ)

Malcesine (VR)

Bardolino (VR)

Sorrento (NA)

Venezia (VE)

Lazise (VR)

Taormina (ME)

Peschiera del Garda (VR)

Cavallino-Treporti (VE)

Riva del Garda (TN).

Come si può notare sono tutte località che si affacciano sul mare o sul lago. E a pagare un alto prezzo sembra essere il Veneto.

Potrebbe interessarti anche:


Il Coronavirus nulla può contro la solidarietà per salvare i ristoranti

Coronavirus, solidarietà, ristoranti Tripadvisor e la mano tesa ai ristoratori A fronte di una perdita stimata dalla Fipe di 10 miliardi di euro, e 700mila lavoratori fermi per il blocco delle attività arriva un’iniziativa di Tripadvisor...Il Coronavirus nulla può contro la solidarietà per salvare i ristoranti ultima modifica: 2020-04-14T10:27:40+00:00 da Monica Viani


Potrebbe interessarti anche:


Il prossimo viaggio? Ora con i travel bond

Il turismo soffre per il Coronavirus: nel  primo semestre del 2020, secondo la CNA, i ricavi del settore – che genera circa il 12% del Pil italiano – conosceranno una contrazione del 73%. In fumo oltre 40 miliardi di euro!  Interrogarsi sul futuro del turismo non è semplice. Se analizziamo i dati dell’istituto di ricerca Demoskopika, un italiano su tre avrebbe...Il prossimo viaggio? Ora con i travel bond ultima modifica: 2020-04-17T11:03:27+00:00 da Monica Viani

Coronavirus economia: come sarà il turismo in Italia? ultima modifica: 2020-04-30T08:30:04+00:00 da Monica Viani

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *