#famedivero, non solo cibo, ma teatro, danza e food experience

Share on FacebookTweet about this on Twitter

L’alimentazione non è solo cibo, ma teatro, biodanza, food experience e gioia di vivere. #famedivero è un evento che, in occasione della “Milano Food City”, affronta il tema del ‘genuino’ in un mondo dove abbondano fake news, finti account, cibo contraffatto ed errate pratiche alimentari. In questo contesto si è creata l’interazione tra il food bolg “Famelici” e la Social Street  “Abitanti intorno al parco Solari”.

Ecco l’evento #famedivero, sintetizzato in sette punti.

  • Un interessante speech della nutrizionista Debora Cantarutti su come scegliere i cibi migliori per il pranzo fuori casa
  • Una performance teatrale, cibo e divertimento, scritta appositamente per #famedivero dalla Compagnia Spazio Qua
  • Una sessione di danza&auto-consapevolezza promossa dall’associazione “Lavoro da Favola”
  • La possibilità di assaggiare un gelato artigianale fatto a regola d’arte prodotto in diretta dalla maestra gelatiera Ida Di Biaggio
  • La riscoperta del valore delle tradizioni antiche e dell‘oro verde , ovvero l’ortica grazie all’intervento dell’Associazione “Amici dell’Ortica” con Adriano Facchini.
  • Applaudire classi di giovani vincitrici del Premio Gifasp “Una immagine o 140 lettere” contro lo spreco alimentare.
  • Vedere le foto (di Pino Invernizzi) scattate ‘da dentro’ una Social Street.

Milano Food City” è una settimana – ora nel pieno del suo svolgimento (termina l’11 maggio 2017), di eventi, degustazioni, show cooking e incontri diffusi con ben 5 Fiere e organizzazioni in campo: in calendario centinaia di eventi sulle eccellenze dei territori e i nuovi trend alimentari ma anche sociali e di social eating.

#famedivero, non solo cibo, ma teatro, danza…. una vera food experience. Appuntamento martedì 9 maggio ore 18.30 presso lo Spazio BASE in via Bergognone 34, zona Tortona. Entrata libera

#famedivero, non solo cibo, ma teatro, danza e food experience ultima modifica: 2017-05-02T15:25:25+00:00 da Fabrizio Bellavista

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *